Morte di Alessandra Madonna, il padre: "Non credo all'ex fidanzato di mia figlia"

Vincenzo Madonna, in collegamento con la trasmissione Rai "La vita in diretta", punta il dito contro Giuseppe Varriale, ora ai domiciliari: "Ha cambiato versione dei fatti, dice di aver trascinato mia figlia ma Ale non aveva graffi"

I dubbi sulla tragica morte di Alessandra Madonna, due mesi dopo, sussistono. Il padre di Alessandra, Vincenzo, nel pomeriggio si è collegato con la trasmissione Rai "La vita in diretta" e ha parlato, esternando alcune opinioni sull'ex fidanzato della figlia, Giuseppe Varriale, ora agli arresti domiciliari con l'accusa di omicidio volontario: "Giuseppe ha cambiato versione dei fatti almeno due volte e per questo non gli credo", ha detto Vincenzo Madonna. "Io ricordo fin troppo bene come arrivò mia figlia in ospedale anche se i risultati ufficiali dell'autopsia arriveranno tra qualche giorno. Lui dice di averla trascinata con la macchina, senza saperlo. Io invece ricordo che Ale non aveva graffi, ma 8 costole fratturate e il cranio spappolato". 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento