Agguato ai Quartieri Spagnoli, gli spari nella roccaforte dei Mariano

Lotta ancora tra la vita e la morte il 58enne ferito venerdì sera in via De Deo. L'uomo è ritenuto vicino ai "Picuozzi"

Il luogo dell'agguato (foto Schiavon)

Versa ancora in gravi condizioni V. E., l'uomo di 58 anni ferito ai Quartieri Spagnoli lo scorso venerdì sera in quello che pare a tutti gli effetti essere stato un agguato.

I colpi, tre, sono stati esplosi in via De Deo – a pochi passi da via Toledo – contro la vettura in cui si trovava la vittima designata.

Sull'episodio sta indagando la Squadra mobile, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia. Le prime ipotesi al momento vogliono quanto accaduto come parte delle frizioni camorristiche che stanno nascendo tra il Cavone e Montecalvario. Chi ha sparato al 58enne, secondo gli inquirenti, voleva ucciderlo.

Si ritiene che la vittima designata – già arrestato in passato – fosse vicino al clan Mariano. E la tentata esecuzione è avvenuta proprio nella zona feudo del clan dei "Picuozzi". Una situazione che fa salire alle stelle la tensione nell'ambiente criminale del centro storico partenopeo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia sul lavoro: Torre del Greco in lutto per "Il Barone"

  • Cronaca

    Accoltellato da ignoti nel centro di Napoli, 51enne in ospedale

  • Cronaca

    "Sediolini vecchi in regalo ai tifosi del Napoli": la proposta arriva al Sindaco

  • Cronaca

    Agguato all'esterno del cimitero di Brusciano, il venditore di lumini non ce l'ha fatta

I più letti della settimana

  • Caterina Balivo posta una foto sul lungomare: insulti ai napoletani

  • "Potrei assumere subito 25 persone, ma non le trovo": l'appello dell'imprenditore napoletano

  • Allerta Meteo, parchi chiusi a Napoli nel giorno di Pasquetta

  • Tragico schianto, muore una giovane ragazza napoletana

  • Bono Vox in vacanza a Napoli: è lui o un sosia? (FOTO)

  • Gomorra 4, come vedere gli episodi 7 e 8

Torna su
NapoliToday è in caricamento