Agguato ai Quartieri Spagnoli, gli spari nella roccaforte dei Mariano

Lotta ancora tra la vita e la morte il 58enne ferito venerdì sera in via De Deo. L'uomo è ritenuto vicino ai "Picuozzi"

Il luogo dell'agguato (foto Schiavon)

Versa ancora in gravi condizioni V. E., l'uomo di 58 anni ferito ai Quartieri Spagnoli lo scorso venerdì sera in quello che pare a tutti gli effetti essere stato un agguato.

I colpi, tre, sono stati esplosi in via De Deo – a pochi passi da via Toledo – contro la vettura in cui si trovava la vittima designata.

Sull'episodio sta indagando la Squadra mobile, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia. Le prime ipotesi al momento vogliono quanto accaduto come parte delle frizioni camorristiche che stanno nascendo tra il Cavone e Montecalvario. Chi ha sparato al 58enne, secondo gli inquirenti, voleva ucciderlo.

Si ritiene che la vittima designata – già arrestato in passato – fosse vicino al clan Mariano. E la tentata esecuzione è avvenuta proprio nella zona feudo del clan dei "Picuozzi". Una situazione che fa salire alle stelle la tensione nell'ambiente criminale del centro storico partenopeo.

Potrebbe interessarti

  • Contro il melanoma a Napoli tecnologia digitale e visite gratis

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Riapre la piscina della Mostra d'Oltremare dopo 3 anni

I più letti della settimana

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Tragedia a Scalea, muore turista napoletano: "Te ne sei andato troppo presto"

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Si è spenta l'attrice Ilaria Occhini: da 50 anni era la moglie di La Capria

Torna su
NapoliToday è in caricamento