Agguato a Casalnuovo, due morti: erano madre e figlio

Immacolata De Rosa di 55 anni e Clemente Palumbo di 34 le vittime

Agguato (Foto Tommasone-NapoliToday)

Agguato di camorra a Casalnuovo, nel napoletano. Una donna,  Immacolata De Rosa, 55 anni, è stata uccisa sul colpo dai sicari. Rimasto ferito inizialmente il figlio della donna, Clemente Palumbo, 34 anni, probabilmente il vero bersaglio dei killer, è morto successivamente in ospedale. L'uomo aveva piccoli precedenti.

Palumbo era alla guida della propria automobile, nei pressi della propria abitazione, quando i killer hanno esploso i colpi di arma da fuoco. La madre è stata trovata senza vita nel sedile posteriore della vettura. Il ferito è stato trasportato al Cardarelli e sottoposto ad una operazione chirurgica. 

In un primo momento non erano state trovate tracce di sangue sul sedile in cui era seduta la donna e si era ipotizzato che il decesso potesse essere stato provocato da un malore, ma il responso del medico legale giunto sul posto del delitto non ha lasciato dubbi: ad uccidere Immacolata è stato un proiettile.

Sul duplice omicidio indagano i Carabinieri.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Riti del Lunedì in Albis: a piedi fino al Santuario della Madonna dell'Arco (LE IMMAGINI)

  • Meteo

    Maltempo, allerta meteo prorogata fino a domani

  • Cronaca

    Fiamme devastano casa, muore 30enne

  • Incidenti stradali

    Pirata della strada investe due persone: paura a Pozzuoli

I più letti della settimana

  • Successo per Made in Sud: prolungato per altre tre puntate

  • Caterina Balivo posta una foto sul lungomare: insulti ai napoletani

  • "Potrei assumere subito 25 persone, ma non le trovo": l'appello dell'imprenditore napoletano

  • Allerta Meteo, parchi chiusi a Napoli nel giorno di Pasquetta

  • Napoli-Arsenal, dove vedere la partita: non ci sarà diretta in chiaro

  • Ospedale del Mare, tensione al pronto soccorso: un denunciato per danneggiamenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento