Agguato piazza Nazionale, esulta Salvini: "Con me meno crimini"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"Mentre altri blateravano, c'è chi ha lavorato in silenzio e in sette giorni ha scovato i killer che hanno ferito la piccola Noemi". Matteo Salvini è tornato a Napoli, una visita non prevista ma necessaria dopo che questa mattina sono stati arrestati i presunti colpevoli dell'agguato del 3 maggio di piazza Nazionale, in cui sono rimaste ferite tre persone, tra cui la bimba di 4 anni ancora ricoverata al Santobono. 

"Sono qui per abbracciare gli uomini delle forze dell'ordine - ha proseguito il ministro dell'Interno che ha incontrato prefetto e questore - stiamo facendo molto per la lotta alla camorra. Con me, i crimini sono diminuiti del 15 per cento anche a Napoli. Sarò in città anche settimana prossima per il Comitato per l'ordine pubblico. Qui ne ho fatti cinque, mentre a Roma e Milano solo uno. Inoltre, arriveranno altri uomini e altre telecamere. Questo è un giorno bellissimo non solo per Napoli, ma per tutta l'Italia". 

Ad attendere il vice premier anche un gruppo di contestatori, lavoratori appartenenti al sindacato Usb, precari e attivisti del movimento 'Mo!'. "Stai facendo lo sciacallo sul sangue versato dalla piccola Noemi". Questo lo slogan indirizzato al Ministro Salvini. "Te ne devi andare, il Sud non ti vuole", hanno urlato i contestatori al vicepremier.

Potrebbe Interessarti

  • Loredana Simioli "canta" Scapricciatiello ai suoi funerali: l'omaggio del fratello Gianni | VIDEO

  • Tromba d'aria in spiaggia, panico tra i bagnanti: ci sono feriti|VIDEO

  • Temporale estivo su Napoli |VIDEO

  • Funerali Loredana Simioli: il ricordo di Cristina Donadio, Sal Da Vinci e Rosalia Porcaro | VIDEO

Torna su
NapoliToday è in caricamento