Agguato piazza Nazionale, intercettazione "incastra" il killer

Possibile svolta nelle indagini per il ferimento di Salvatore Nurcaro, di Noemi e della nonna del 3 maggio scorso

Novità importanti dalle intercettazioni ambientali sull'agguato di piazza Nazionale, nel quale sono rimasti feriti in maniera grave il 3 maggio scorso Salvatore Nurcaro, la piccola Noemi e la nonna.

Salvatore Nurcaro, vero obiettivo del raid, in un intercettazione ambientale carpita nell'ospedale dove era stato ricoverato dopo l'agguato, avrebbe fatto il nome del killer. L'intercettazione è stata consegnata al Tribunale del Riesame di Napoli che dovrà pronunciarsi sulla richiesta di scarcerazione presentata dai legali di Armando e Antonio Del Re. I due fratelli sono stati arrestati rispettivamente in provincia di Siena e in provincia di Napoli, lo scorso 10 maggio in un blitz coordinato dalla Procura partenopea. 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento