Agguato piazza Nazionale, de Magistris: "La risposta spetta allo Stato"

 

Si terrà oggi un Comutoato di ordine e sicurezza di Napoli, il primo dopo i fatti di piazza Nazionale: "Il Comitato era già convocato prima dell'agguato - spiega il sindaco Luigi de Magistris - La reazione spetta allo Stato, in termini investigativi e di aumento della sicurezza. Non dobbiamo declinare una realtà di violenza, lontano da ciò che si vede ogni giorno in una città come Napoli che ha scelto una strada diversa, quella della legalità"

"Le forze dell'ordine sono inadeguate in termini numerici - prosegue il primo cittadino - le risorse per la sicurezza sono insufficienti. Lo Stato non ha lavorato molto per la sicurezza, così come non ha fatto nulla per dare risorse ai Comuni per assumere assistenti sociali. All'ordine del giorno non c'è l'agguato di piazza Nazionale, ma il decreto sulla sicurezza di Salvini che invece di fronteggiare lo spaccio lo delimita alle aree periferiche della città. Il ministro dell'interno mostra i muscoli, ma in uno Stato democratico i muscoli non servono se non per la propaganda". 

"MATTARELLA COLPITO DALLA REAZIONE DELLA CITTA'"

Potrebbe Interessarti

  • Tromba d'aria in spiaggia, panico tra i bagnanti: ci sono feriti|VIDEO

  • Temporale estivo su Napoli |VIDEO

  • Tromba d'aria in spiaggia, un testimone: "C'era il panico. Abbiamo visto una nuvola nera" |VIDEO

  • Ginevra, uccisa da suo padre: la disperazione della madre Agnese | VIDEO

Torna su
NapoliToday è in caricamento