Aggredisce dipendente Italo in stazione e la manda in ospedale: arrestato

Un 35enne di nazionalità nigeriana ha aspettato all'uscita della stazione centrale (lato Corso Meridionale) una dipendente Italo, minacciandola con un coltello per ottenere il portafoglio. E' stato notato da agenti Polfer

E’ stato arrestato dalla Polizia Ferroviaria un nigeriano senza fissa dimora di 35 anni autore, ieri sera, di un’aggressione nei confronti di una dipendente dello staff di Italo mentre stava uscendo, in uniforme, dal proprio Ufficio all’interno della stazione ferroviaria di Napoli Centrale.

Dopo essersi avvicinato alla donna, l’ha spinta con la testa contro la porta di ingresso, nel tentativo di impossessarsi del portafogli che la malcapitata teneva tra le mani.

Alle urla e richieste di aiuto, sono accorsi immediatamente le guardie giurate ed i poliziotti della Polizia Ferroviaria che hanno bloccato il rapinatore mentre ancora teneva tra le mani un piccolo coltello. La vittima dell’aggressione è stata accompagnata  presso l’Ospedale Cardarelli dal 118 dove è stata refertata per trauma contusivo dello zigomo e del polso con prognosi di 5 giorni, subito dimessa, mentre il rapinatore è stato tratto in arresto e condotto presso il carcere di Poggioreale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il coltello è stato sottoposto a sequestro penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento