Manager napoletano colpito alla testa con una pietra: "Sono potenziali assassini"

Il manager, che vuole restare anonimo, racconta i fatti al Corriere del Mezzogiorno: "Stavo uscendo dalla Mostra d'Oltremare, ho sentito solo il colpo. Poi ho visto un uomo assatanato, ho provato a fermarlo. Volevano il mio orologio"

(foto di repertorio)

È un racconto tremendo quello che un manager napoletano, 49 anni, che vuole restare anonimo, fa al Corriere del Mezzogiorno. L'uomo, dirigente di una famosa multinazionale della ristorazione, è stato aggredito martedì scorso all'uscita dalla Mostra d'Oltremare. "Uscivo dopo aver partecipato a un evento, stavo raggiungendo la mia automobile, quando ho sentito un colpo", spiega il manager. "La testa mi faceva malissimo ma ho visto l'uomo, reggeva una pietra, forse un mattone spezzato. Ho cercato di fermarlo, era assatanato. Volevano il mio orologio, e avrei potuto anche darglielo senza fare storie. Invece in quel momento ho sentito di dovermi difendere, quelli erano potenziali assassini e io dovevo salvarmi". 

Il racconto dell'uomo entra nei particolari: il manager è anche deluso dal fatto di non aver ricevuto assistenza fino a quando i due sono fuggiti, forse spaventati dalla reazione dell'uomo. Il 49enne ha presentato regolare denuncia contro ignoti. "Napoli non merita che certa gente continui a infangarla. Se al posto mio ci fosse stata una persona anziana o uno malato di cuore poteva restarci. Si può essere così tanto senza scrupoli?", conclude l'uomo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento