Medico aggredito in ambulanza: dieci giorni di prognosi

Un dottore in servizio per il 118 è stato aggredito in ambulanza dai parenti del paziente che veniva trasportato al Loreto Mare

Un medico in servizio per il soccorso 118, intervenuto a Ponticelli, è stato aggredito durante il trasporto dell'ammalato in ambulanza dai parenti del soccorso. Il dottore è stato colpito ed è dovuto ricorrere alle cure dei colleghi del Loreto Mare: gli sono stati prescritti dieci giorni di prognosi. Il dottore ha poi chiesto di essere scorstato da vigilanza privata per uscire dall'ospedale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggressione al personale sanitario, l'ambulanza si ferma in segno di protesta

Si tratta dell'ennesimo caso di aggressione a personale medico: da tempo l'associazione 'Nessuno Tocchi Ippocrate', a cui aderiscono molti sanitari e dottori in servizio sulle ambulanze del 118, denuncia casi di aggressione a dottori e infermieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

Torna su
NapoliToday è in caricamento