Medico aggredito in ambulanza: dieci giorni di prognosi

Un dottore in servizio per il 118 è stato aggredito in ambulanza dai parenti del paziente che veniva trasportato al Loreto Mare

Un medico in servizio per il soccorso 118, intervenuto a Ponticelli, è stato aggredito durante il trasporto dell'ammalato in ambulanza dai parenti del soccorso. Il dottore è stato colpito ed è dovuto ricorrere alle cure dei colleghi del Loreto Mare: gli sono stati prescritti dieci giorni di prognosi. Il dottore ha poi chiesto di essere scorstato da vigilanza privata per uscire dall'ospedale. 

Aggressione al personale sanitario, l'ambulanza si ferma in segno di protesta

Si tratta dell'ennesimo caso di aggressione a personale medico: da tempo l'associazione 'Nessuno Tocchi Ippocrate', a cui aderiscono molti sanitari e dottori in servizio sulle ambulanze del 118, denuncia casi di aggressione a dottori e infermieri. 

Potrebbe interessarti

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Rosmarino: cosa sapere di questa pianta

  • I 10 alimenti che non dovresti mai mettere in frigo e perché

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

Torna su
NapoliToday è in caricamento