Vogliono essere visitati: coppia di pazienti aggredisce guardie giurate

L'ennesima aggressione al Vecchio Pellegrini. E' la 75esima dall'inizio dell'anno

Ancora un’aggressione in corsia: quattro guardie giurate in servizio presso l’ospedale Vecchio Pellegrini sono state aggredite da una coppia di coniugi in attesa di essere visitati. I due stavano aspettando nel pronto soccorso da 10 minuti per un codice verde quando hanno cominciato a dare in escandescenze. Erano in ospedale per un’ernia ombelicale dell’uomo. All’improvviso hanno scaraventato i computer a terra e preso a pugni i vetri rompendone uno, creando panico tra gli operatori e i pazienti in attesa nella sala.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vigilantes sono intervenuti per calmarli, ma sono stati aggrediti. Anche se refertati hanno continuato a prestare servizio. Sul posto è arrivata anche la polizia. Si tratta della 75esima aggressione dall'inizio del 2019. Lo rende noto l'associazione Nessuno Tocchi Ippocrate che dichiara: «Il Vecchio Pellegrini oramai è martorizzato da episodi quasi quotidiani di violenza- spiegano dall'associazione - esprimiamo massima solidarietà ed appoggio a tutto il personale che giorno dopo giorno lavora in trincea».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

Torna su
NapoliToday è in caricamento