Centro storico, aggredito con calci e pugni: fermato branco di ragazzini

La vittima dell'aggressione, un 22enne napoletano, è stato ricoverato al Loreto Mare con una prognosi di dieci giorni per politraumi in tutto il corpo

E’ stato aggredito da un branco di ragazzini con pugni, schiaffi e calci in faccia per una sigaretta. E’ accaduto - come riporta Il Mattino - questa notte in via Monteoliveto, nel cuore del centro storico di Napoli, intorno alle 3.30.

Vittima della violenta aggressione è stato un 22enne napoletano. Il branco, come racconta il ragazzo, si è avvicinato a lui provocandolo chiedendogli prima una sigaretta e poi aggredendolo. Uno di loro ha anche cercato di rubargli il giubbino. La vittima ha cercato di difendersi in tutti i modi e di non cedere alle provocazioni. Per fortuna, una volante della polizia di ronda in zona è subito intervenuta. Alla vista degli agenti una parte del branco è scappato, mentre gli altri sono stati fermati dalla polizia. La vittima è stata trasportata dall'ambulanza del 118 all'ospedale Loreto Mare con una prognosi di dieci giorni per politraumi in tutto il corpo e traumi facciali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Tweet su Coronavirus e colera, Borrelli e Simioli: "Abbiamo deciso di denunciare Feltri"

Torna su
NapoliToday è in caricamento