"Andate via, i clienti hanno paura": titolare di una pizzeria vuole far uscire i medici del 118

La postazione Chiatamone è intervenuta in una nota pizzeria del centro storica per soccorrere una donna. La titolare del ristorante non ha gradito la permanenza nel locale

Come riportato da Nessuno Tocchi Ippocrate, associazione contro la violenza sul personale sanitario - in particolar modo su quello che lavora a bordo delle ambulanze del 118 - ieri a Napoli si sarebbe consumata l'ennesima aggressione (questa volta solo verbale) ai danni di medici e infermieri intervenuti in soccorso di una paziente. "In una nota pizzeria del centro storico, alle 14:30, interveniamo per soccorrere una donna. Effettuiamo le cure sul posto, in un punto in cui non c'erano tavoli e clienti", spiega l'equipaggio della postazione Chiatamone. 

"Arriva la proprietaria del locale che ci aggredisce, dicendoci di andare altrove, perché davamo fastidio ai clienti del ristorante. Le sue misere richieste, però, non ci distraevano dai soccorsi che dovevamo prestare alla signora. Così la proprietaria ha iniziato ad attaccarci, dicendo che se ci tenevamo tanto dovevamo arrivare prima invece di tardare. Ma noi avevamo impiegato 4 minuti dalla chiamata", spiega l'equipaggio. "Sono queste le aggressioni più dolorose". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento