Aggredito personale del 118, scatta la protesta: ambulanza ferma

L'episodio violento è avvenuto ieri a Comiziano. A denunciarlo è l'associazione Nessuno tocchi Ippocrate

Ennesima aggressione all’equipaggio di un’ambulanza del 118 in provincia di Napoli. A denunciarla è l'associazione Nessuno tocchi Ippocrate, che ha riportato i fatti avvenuti a Comiziano.

“Alle 22 del 4 marzo viene attivata l'ambulanza di Nola per Comiziano – scrive l'associazione – il mezzo è sul target in 7 minuti. Arrivati sul posto gli astanti agrediscono la dottoressa, per difenderla si avvicinano autista e infermiere ma purtroppo anche loro ricevono la loro dose di schiaffi e pugni".

Alla fine la dottoressa riesce a riportare la situazione alla tranquillità, ed insieme agli altri soccorritori a caricare il paziente in ambulanza. Soltanto all'interno del mezzo, al sicuro, i sanitari chiamano la centrale perché avverta i carabinieri. L'equipaggio è stato refertato con prognosi di 5 e 7 giorni. Il personale ha interrotto il servizio, con l'ambulanza rimasta ferma fino alle 8 del mattino.

“Si è perso il conto delle violenze ai danni degli equipaggi delle ambulanze del 118 a Napoli e provincia. Una vergogna che si sta trasformando in una triste abitudine – è il commento di Francesco Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e nella commissione Sanità in consiglio – L’auspicio è che individuino quanto prima i responsabili dell’aggressione. Queste persone meriterebbero di finire in carcere e, in ogni caso, dovranno risarcire le vittime".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento