Aggredito da tre persone a volto coperto: "Non era una rapina"

Incensurato, il 34enne vittima della violenza guarirà in 30 giorni. L'episodio è avvenuto in piazza Nicola Amore

Un uomo, ieri, è stato malmenato da sconosciuti in piazza Nicola Amore, all'altezza del cantiere della metropolitana.

Secondo quanto raccontato dalla vittima, 34 anni incensurato, non si trattava di una baby gang come pure sta accadendo particolarmente spesso nelle ultime settimane.

L'età apparente degli aggressori, tre, pare fosse tra i 20 e i 30 anni. Secondo il racconto dell'uomo avevano il volto coperto da sciarpe e l'avrebbero preso alle spalle.

Non era una rapina: l'uomo aveva in mano il suo smartphone ma non è stato rubato dai balordi. In realtà il gruppetto lo ha picchiato, fino a provocargli la rottura del setto nasale e diversi traumi, per poi scappare.

Soccorso dalla polizia municipale e poi dal 118, l'uomo è stato portato in ospedale. È stato giudicato guaribile in 30 giorni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bomba alla pizzeria Sorbillo: "Evitata una tragedia". Salvini venerdì a Napoli

  • Incidenti stradali

    Investito sulla Circumvallazione: morto sul colpo

  • Cronaca

    Sedici anni dopo si fa luce sull'omicidio di Salvatore Ostetrico: due arresti

  • Incidenti stradali

    Dramma della strada, Michele Coppeto muore a soli 20 anni

I più letti della settimana

  • Terremoto nella notte tra Napoli e Pozzuoli

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 14 al 18 gennaio

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Sabato di sangue sul lungomare, ucciso un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento