Aggredito da tre persone a volto coperto: "Non era una rapina"

Incensurato, il 34enne vittima della violenza guarirà in 30 giorni. L'episodio è avvenuto in piazza Nicola Amore

Un uomo, ieri, è stato malmenato da sconosciuti in piazza Nicola Amore, all'altezza del cantiere della metropolitana.

Secondo quanto raccontato dalla vittima, 34 anni incensurato, non si trattava di una baby gang come pure sta accadendo particolarmente spesso nelle ultime settimane.

L'età apparente degli aggressori, tre, pare fosse tra i 20 e i 30 anni. Secondo il racconto dell'uomo avevano il volto coperto da sciarpe e l'avrebbero preso alle spalle.

Non era una rapina: l'uomo aveva in mano il suo smartphone ma non è stato rubato dai balordi. In realtà il gruppetto lo ha picchiato, fino a provocargli la rottura del setto nasale e diversi traumi, per poi scappare.

Soccorso dalla polizia municipale e poi dal 118, l'uomo è stato portato in ospedale. È stato giudicato guaribile in 30 giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento