Autista di filobus accoltellato, il sindacato: "Poteva finire in tragedia"

L'accoltellamento è avvenuto nei pressi si piazza Garibaldi. L'autista ha riportato ferite da arma da taglio al polpaccio

L'accoltellamento di un'autista di filobus, avvenuto nei pressi di piazza Garibaldi, riaccende i riflettori sulla mancanza di sicurezza per chi presta servizio nel trasporto pubblico in città.

"Si tratta di un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi se, fortunatamente, non si fosse trovata a transitare una pattuglia delle Guardia di Finanza che ha bloccato, tempestivamente, l'aggressore. La sicurezza sul lavoro è un impegno di tutti, devono essere garantiti investimenti per tutelare la salute dei lavoratori e la sicurezza dell'esercizio", spiegano Adolfo Vallini e Marco Sansone del Coordinamento Provinciale Usb Lavoro Privato

FERIMENTO - L'autista ha riportato ferite da arma da taglio al polpaccioFollia sul filobus: autista accoltellato da un pedone

AGGRESSIONE - 
Il mezzo si era fermato prima delle strisce pedonali. Secondo un pedone però troppo vicino a dove stesse attraversando: a quel punto ha iniziato ad inveire contro il conducente. Da lì l'aggressione verbale è diventata fisica. L'autista ha aperto le porte ed il pedone si è scagliato contro di lui, accoltellandolo ad un polpaccio metre i passeggeri spaventati lasciavano il mezzo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento