Abiti sportivi contraffatti e allaccio abusivo alla rete elettrica: tre arresti

Blitz dei finanzieri in un opificio del falso a Secondigliano

Immagine d'archivio

Una fabbrica di abiti sportivi contraffatti è stata scoperta e sequestrata ieri dalla guardia di finanza di Napoli a Secondigliano.

I finanzieri, dopo attività investigativa, hanno fatto irruzione nell'opificio sorprendendo tre persone intente a stampare su felpe e tute marchi e loghi contraffatti di note marche.

La perquisizione dei locali ha permesso di rinvenire diversi macchinari ed apparecchiature che permettevano di realizzare in serie i capi contraffatti: una macchina artigianale per imprimere i loghi sui tessuti, un forno industriale che consentiva l'asciugatura delle vernici, banchi da lavoro utili al confezionamento dei capi di abbigliamento appena prodotti.

È stato successivamente scoperto che, inoltre, l’illuminazione dei locali ed il funzionamento dei macchinari avveniva grazie ad un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. Il risparmio dei responsabili era del 100%: in pratica il punto di consegna della fornitura era del tutto sconosciuto all'Enel.

Al termine del sequestro i tre responsabili sono stati posti agli arresti domiciliari per i reati di contraffazione marchi e di furto aggravato di energia elettrica.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Cronaca

    Tradito dai preparativi per la festa del figlio: arrestato latitante

  • Cultura

    Primaturismo, per far conoscere l'offerta turistica-culturale della Municipalità I

  • Cronaca

    Trova portafogli con migliaia di sterline in strada, lo restituisce al proprietario grazie a Facebook

I più letti della settimana

  • Terremoto nella notte tra Napoli e Pozzuoli

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 14 al 18 gennaio

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • Neve in arrivo in Campania: l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Sabato di sangue sul lungomare, ucciso un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento