Truffa per evitare la Ztl: 300 multe con l'auto intestata ad un morto

Due denunciati: avevano intestato due macchine e tre moto ad una persona defunta nel 1990. Sono stati individuati proprio grazie alle telecamere della zona a traffico limitato

Ztl

Una scia interminabile di multe, oltre 300, prese nella Ztl partenopea con due auto intestate alla stessa persona. Deceduta. La municipale ha denunciato due persone per truffa: avevano di fatto trovato una soluzione per le zone a traffico limitato, intestando tre auto e due moto allo stesso defunto.

Proprio grazie alle immagini ricavate dalle telecamere della Ztl gli agenti hanno individuato i veicoli trovati poi in possesso delle persone denunciate. Le auto erano state intestate ad una persona deceduta nel 1990, titolare anche delle loro assicurazioni. Per gli investigatori il maggior pericolo di queste “vetture fantasma” sta proprio nel fatto che possano essere usate per illeciti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento