Arturo torna a sorridere: presto svolta nelle indagini per l'assurda aggressione al 17enne

Il ragazzo ferito ai polmoni da venti coltellate lunedì, in pieno giorno, a via Foria, ha ricevuto la visita del sindaco e del questore. Le indagini procedono serrate. Domani il corteo 'Basta violenza' voluto da madre e compagni

Per Arturo, il diciassettenne gravemente da un immotivato e violento raid avvenuto lunedì in via Foria, si mobilitano istituzioni, amici e personalità. Il ragazzo, che rischiava danni neurologici dopo i fendenti ai polmoni e al torace pare aver - fortunatamente - superato il brutto momento e comincia a sorridere. Stamattina Arturo ha ricevuto in ospedale (al San Giovanni Bosco) la visita del sindaco Luigi de Magistris, arrivato molto presto per salutare il ragazzo. "Una visita toccante, Arturo è stato bucato da venti coltellate. Ora bisogna mobilitare le coscienze perché queste baby-gang sono la faccia di una medaglia che non ci piace". Così il sindaco de Magistris, che ha poi invitato il ragazzo a Palazzo San Giacomo.

A fare visita ad Arturo è stato poi il questore Antonio De Iesu, accompagnato dal comandante dei carabinieri Ubaldo Del Monaco. Le indagini procedono a ritmo serrato, come dichiarato nei giorni scorsi dal questore. Arturo ha risposto agli investigatori della Squadra mobile per due ore. Segno che comunque le condizioni del ragazzo sono rassicuranti e migliorano giorno dopo giorno. Stando a quanto si apprende, Arturo avrebbe ricostruito con buona memoria i momenti dell'aggressione. La sensazione è che le indagini possano portare a importanti novità nelle prossime ore. Per perseguire questo scopo la Questura ha richiesto anche l'aiuto dei cittadini facendo pubblicare un appello.  I compagni di classe di Arturo, i ragazzi della " IV B" del liceo scientifico "Cuoco", da lunedì sera sono vicini al loro amico nel reparto di chirurgia vascolare del San Giovanni Bosco. Domani è stato organizzato un corteo dal titolo 'Basta violenza', per chiedere giustizia e sicurezza. Il corteo muoverà da piazza Miracoli, dalla sede del liceo Cuoco, dove è avvenuta l'assurda aggressione. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Napoli, Gattuso vivrà a Posillipo nella casa che fu di Lavezzi

Torna su
NapoliToday è in caricamento