Villa Russo: il Comune pronto ad agire in danno dei proprietari

L'8 ottobre intimata la bonifica ai 55 proprietari. In caso di inadempimento, il Comune di Napoli potrebbe agire in danno subito dopo la Befana 2020

Il Comune di Napoli annuncia di essere pronto ad agire in danno dei proprietari per la bonifica di Villa Russo, l’ex casa di cura di Miano diventata una discarica abusiva di rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 16 febbraio 2018, dopo l’intervento della polizia ambientale seguito alle prime segnalazioni, l’area è sotto sequestro e affidata alla custodia giudiziaria dei proprietari. Nel maggio del 2019 i proprietari erano stati diffidati a chiudere di tutti i varchi d'accesso, in modo da evitare ulteriori depositi abusivi di rifiuti. L’8 ottobre, scorso, quindi, con un'ordinanza è stato  intimato ai proprietari - ben 55 - di intervenire per il risanamento dell’area. Trascorsi 120 giorni dalla notifica, in caso di inadempimento, il Comune potrà agire in danno dei proprietari. Simile la situazione per la questione sicurezza dell'edificio: se i proprietari non interverranno, infatti, si potrebbe profilare un nuovo intervento in danno da parte di Palazzo San Giacomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casa vacanze: come fare per stare tranquilli

  • Idrocoltura: farla a casa conviene

Torna su
NapoliToday è in caricamento