Parassiti delle piante: i migliori rimedi naturali per eliminarli

Ortica, aglio, cipolla e nicotina sono alcune delle sostanze più temute dai peggiori nemici delle nostre piante. Ecco come usarli

L'estate è la stagione in cui le piante sono più esposte all'attacco dei parassiti. Balconi, terrazzi e giardini, anche se in una metropoli come Napoli, sono letteralmente presi d'assalto, spesso con gravi danni per le piante che perdono foglie e fiori, avvizziscono e seccano. Ecco i migliori rimedi per proteggerle a seconda del "nemico":

Acari Simili a minuscoli ragni di colore rosso o marrone, si nutrono della linfa delle foglie e delle parti tenere delle piante. Formano sottili ragnatele sul fogliame e causano la comparsa di macchioline puntiformi giallognole o rossastre. Temono le annaffiature abbondanti. Per eliminarli diluire in mezzo litro d’acqua due cucchiai di pepe di cayenna e qualche scaglia di sapone di Marsiglia e irrorare le foglie

Afidi Presenti in forma di colonia, attaccano principalmente le foglie, che tendono ad ingiallire e a cadere, ma non risparmiano fiori e frutti che acquistano un aspetto stentato e malsano. Ottimo insetticida naturale è l'infuso di aglio o di cipolla oppure l'olio di soia che contengono azadiractina.

Cimici Le cimici sono ben visibili e riconoscibili anche per il pessimo odore che emanano se schiacciate. Attaccano diverse parti delle piante le cui foglie e frutti si ricoprono di puntini gialli. Sono molto resistenti. Un valido insetticida naturale può essere realizzato con un infuso di ortica, aglio e nicotina da spruzzare abbondantemente la mattina presto, quando questi parassiti sono poco attivi.

Cocciniglia Colonizza e danneggia piante ornamentali, grasse, negli appartamenti come in giardino o balcone, ma anche gli alberi da frutto. La cocciniglia cotonosa, in particolare, è facile da individuare perché conferisce alle foglie una colorazione biancastra. Per salvare la pianta spruzzare sulle foglie abbondante olio bianco: crea infatti una patina che soffoca i parassiti. Validi rimedi sono anche i preparati a base di oli essenziali, come l’olio di tè: passati direttamente sulle foglie, per diversi giorni di seguito, ostacolano la proliferazione del parassita

Lepidotteri Le larve delle farfalle si cibano di foglie e fusti causando il rapido deperimento delle piante colpite. Dovrebbero essere rimosse manualmente. Se però sono troppe è preferibile ricorrere ad un insetticida biologico come l’olio di neem.

Mosche bianche (Aleuroididi) Si chiamano così perché sono biancastre, dotate di ampie ali. Attaccano soprattutto ortaggi come pomodori e melanzane che danneggiano in maniera visibile, facendoli avvizzire o seccare. Al pari degli Afidi sono sensibili all'azadiractina .

Prodotti per eliminare gli insetti dalle piante

Olio di neem

Piretro

Insetticida a base di ortica

Olio di Neem Spray

Potrebbe interessarti

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Spioncino digitale: per sapere sempre chi sta davanti alla tua porta

  • Vacanze: scendono i prezzi delle case nel Golfo di Napoli

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • Vacanze: come trovare la casa in ordine al rientro

  • Politiche abitative della Regione Campania: le coop non ci stanno

Torna su
NapoliToday è in caricamento