Come mettere da soli le piastrelle in cucina in pochi semplici step

Stylish, glam-chic o tech? Ecco come dare un nuovo aspetto alla tua cucina

Vorresti svecchiare la tua cucina  ma hai paura dei costi? Se hai tempo e fantasia, la soluzione è a portata di mano. Sono infatti sufficienti pochi, semplici dettagli per conferire a qualsiasi ambiente un aspetto completamente diverso: uno degli elementi che dà più carattere alla cucina sono sicuramente le  piastrelle. Senza necessità di cambiare interamente i rivestimenti, basta puntare a quelle sistemate dietro il piano cottura, utilissime come paraschizzi e sicuramente, in assoluto, le più visibili. 

Cucina chic

Se volete trasformare la vostra cucina all'insegna del lusso, il marmo è il materiale per eccellenza. I costi non sono bassi, ma sul mercato ci sono delle fantastiche riproduzioni in gres porcellanato che hanno, inoltre, il pregio di essere più gestibili del marmo: non si scheggiano, non assorbono sostanze colorate, non sono intaccate dagli acidi normalmente utilizzati per cucinare come ad esempio limone, pomodoro, yogurt etc. e possono essere lavate praticamente con qualsiasi detersivo in commercio senza perdere brillantezza e finitura. Il risultato sarà una cucina molto chic ad un prezzo ridottissimo.

Cucina stylish

Per ricreare un ambiente di design, si può ricorrere al mosaico: invece delle singole tesserine, che per la posa richiedono davvero tantissimo tempo e precisione, ricordate che sono facilmente reperibili lastroni e piastrelle: economici e pratici, hanno inoltre le fughe già trattate per resistere alle macchie 

Cucina classica

Chi ama lo stile classico non potrà sottrarsi al fascino del cotto. Si tratta però di un prodotto decisamente non economico che si macchia facilmente a contatto di sostanze colorate (come il vino, il sugo di pomodoro etc) e oleose, che in cucina sono di normale utilizzo. Come per il marmo, anche per il cotto esistono ottimi sostituti in gres o ceramica, decisamente più economici che non richiedono particolari attenzioni  

Cucina tech

Le piastrelle seguono lo stile più  trendy. Le più nuove hanno finiture particolari che conferiscono aspetto metallico, opaco o lucido, altamente resistenti agli agenti chimici e agli urti. Ideali per chi ama il minimal, sono perfette in abbinamento con vetro o acciaio.

Come montare le piastrelle

Se non è necessario fare massetti, mettere a squadra le pareti o predisporre intonacature, allora potrete sicuramente procedere da soli. Se sulla parete ci sono già piastrelle, andrà considerato - in base alla loro forma e allo spazio a disposizione in termini di spessore - se i nuovi rivestimenti possono esservi applicati direttamente sopra, con grosso risparmio di lavoro e tempo, oppure se sia meglio rimuovere le vecchie mattonelle con scalpello e martello. Quindi, in base al tipo lavoro da effettuare e alla quantità/posizione delle piastrelle da sostituire, bisognerà eventualmente rimuovere gli elettrodomestici e i mobili, facendo molta attenzione agli attacchi di acqua, elettricità e gas (meglio disattivare la corrente e chiudere acqua e gas prima di procedere, in modo da evitare qualsiasi fuga accidentale) e proteggere il pavimento da scheggiatura e/o macchie, prima con uno strato di cartoni e fogli di giornale e poi con un telo di plastica. 

Per non rinunciare al frigorifero, basterà spostarlo  - senza scossoni - per qualche giorno in un'altra stanza, ricordando ovviamente di  inserire la presa nell'alimentatore.  

Ricordate che le piastrelle si incollano con appositi adesivi che vanno stesi sulle pareti ben pulite e livellate (a seconda delle esigenze) con lima o carta vetro o se possibile sui vecchi rivestimenti: bisognerà procedere con una cazzuola dentata, distribuendo la colla dal basso verso l'alto

Ricordate di posare le mattonelle procedendo sempre dal basso verso l'alto e, in ogni caso, compratene in numero superiore: serviranno in caso di rotture accidentali sia in fase di montaggio che dopo.

Le mattonelle vanno incollate premendo prima con le mani e poi con un martello gommato, facendole aderire in modo uniforme. Prima di applicare la piastrella successiva, bisogna mettere un distanziatore a croce, per essere sicuri che siano dritte e per avere sempre lo stesso spazio tra l'una e l'altra. Dopo aver posato le mattonelle, bisogna aspettare che la colla si asciughi e quindi stendere una mano di stucco con una spatola (fughe). Appena asciutto lo stucco, andranno eliminate sbavature e residui: saranno sufficienti una spatolina di plastica e spugna e acqua calda . 

Prodotti on-line per mettere le piastrelle in cucina

Pannello Finta Pietra Moderna

Mattonelle in ceramica smaltata

Telo pavimento

Colla per piastrelle

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e animali domestici: gli errori da non commettere

  • Gli alloggi disponibili in città per il personale medico-sanitario impegnato in prima linea

  • Coronavirus e mercato immobiliare: "La casa resta bene rifugio anche durante la pandemia"

  • Arriva l'app per monitorare a casa i pazienti Covid

Torna su
NapoliToday è in caricamento