Mercato immobiliare: la situazione per quartiere e le ultime quotazioni a Napoli

Il trend del mercato fotografato da una ricerca di Casa.it. I quartieri più richiesti e i prezzi, da Posillipo a Pianura

Secondo uno studio di Casa.it, tra i principali siti di annunci immobiliari, le zone di Napoli dove è più facile vendere casa sono Pianura, San Pietro a Patierno, Stella e l'area a ridosso dell'Aeroporto Capodichino.

In base all'analisi degli annunci pubblicati, Casa.it ha infatti riscontrato che in queste aree gli appartamenti trovano un compratore nel giro di una settimana. Seguono Bagnoli, con una permanenza media degli annunci di vendita in bacheca di 13 giorni, i Camaldoli a quota 20, Poggioreale a 23, Soccavo a 24, Fuorigrotta e Montecalvario/San Giuseppe con 26 giorni di media.

Dove è più difficile vendere La zona dove invece vendere è più difficile è Miano, con una permanenza media in bacheca degli annunci di ben 117 giorni, al penultimo posto l'Arenella con una media di 88 giorni, al terzultimo Chiaiano a quota 70, preceduta da San Ferdinando a 60 e Sanità a 59 giorni.

Quanto valgono le case a Napoli Se si considera il prezzo al metro quadro richiesto, la media è di 2.272 euro, con punte di 4.473 euro al metro quadro per l’area di Posillipo, seguita da Vomero e Vomero Alto a 3.459 euro al metro quadro e Chiaia/Mergellina a 3,388.

Le zone più convenienti Comprare conviene di più a San Pietro a Patierno e Aeroporto Capodichino, dove gli appartamenti costano mediamente 1.387 euro al metro quadro, seguiti da Secondigliano (1.405 euro/mq), Sanità (1.437 euro/mq) e Pianura (1.557 euro/mq).

Le abitazioni preferite dai napoletani per Casa.it i compratori preferiscono i trilocali e i grandi appartamenti di 5 e più locali: per queste tipologie, infatti, la domanda costituisce, rispettivamente, il 36% ed il 24% del totale. A seguire i quadrilocali (21%) e i bilocali (16%). Chiudono la classifica i monolocali, la cui domanda si attesta tra il 2 e il 3%.

Dalla fotografia fornita dal servizio Casa.Lab di elaborazione di big data "emerge una Napoli molto variegata in termini di domanda da parte degli utenti e con prezzi e velocità delle transazioni che hanno ormai raggiunto e in molti casi superato numerose zone di Milano - commenta Luca Rossetto, Amministratore Delegato di Casa.it - un segnale sicuramente molto positivo per l’economia campana che merita grande attenzione nei prossimi mesi".

Ti potrebbe interessare anche: Donare casa ai figli conviene?

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Scarse le assegnazioni in locazione dei beni commerciali del Comune di Napoli

  • Studenti fuori sede: idee e consigli per arredare la stanza

  • Come locare stanze o appartamenti agli studenti universitari

  • Taverna del Ferro: 570mila euro per gli interventi urgenti

  • Invernaggio: cos'è e chi deve farlo

Torna su
NapoliToday è in caricamento