I termosifoni accesi fanno bene alle piante?

Come far superare l'inverno alle piante d'appartamento

A Napoli in questi giorni il tempo ha fatto davvero le bizze in un'alternanza di freddo e tepore, sole e pioggia, mentre in casa siamo passati più volte, anche nell'arco della stessa giornata, dalle finestre aperte ai termosifoni a palla. Come le persone, le escursioni termiche fanno soffrire anche le piante d’appartamento , da quelle più rustiche a quelle più delicate con cui magari siamo riusciti a dare vita ad un giardino verticale. Il vero colpo di grazia alle nostre beniamine rischiano però di darlo i termosifoni. Ecco perché  

Termosifoni

In inverno è fondamentale collocare le piante al posto giusto:

Piante di grandi dimensioni come ficus benjamin, tronchetto della felicità, kenzia e filodendro amano il caldo e non temono i termosifoni. E' importante, però, ovviamente, non metterle a diretto contatto con il calorifero.

Piante di media grandezza come anturio, spatifillo, azalea, invece, devono stare lontano dalle fonti di calore: il caldo, infatti, ne fa appassire le foglie. Meglio anche tenerle leggermente sollevate dal pavimento, perchè lo sbalzo termico tra l’ambiente e il suolo potrebbe far soffrire le radici. Attenzione: queste piante temono anche il freddo.

Le piante piccole non hanno una regola di sicurezza: le orchidee, ad esempio, amano il caldo mentre piante grasse o begonie non riescono a sopravvivere in un ambiente secco.

Spifferi

Gli spifferi fanno male a tutti: sono causa di raffreddori, costi di riscaldamento più alti e anche di dipartite premature delle piante domestiche.

Innanzitutto, quando si apre la finestra per arieggiare casa, poi, si crea un brusco sbalzo di temperatura che danneggia foglie, fiori e radici. Ovviamente è meglio posizionare le piante al riparo dall'aria che arriva dall'esterno. E' consigliabile poi sistemare il vaso in un cache-pot più grande riempiendo lo spazio vuoto con polistirolo espanso che contribuirà ad isolare le radicia.

Per le piccole correnti d'aria, la soluzione ideale è il classico paraspifferi, che aiuterà anche a contenere la dispersione di calore mantenendo più costante la temperatura.

Innaffiare le piante

Quando i termosifoni sono accesi, l’aria tende a seccarsi e così anche il terreno delle piante d'appartamento. Se la terra nei vasi è chiara e polverosa, è arrivato il momento di innaffiare.

Anche le foglie si disidratano; almeno tre volte a settimana è necessario nebulizzarle con acqua a temperatura ambiente, per evitare shock termici mortali.  

Prodotti per la cura delle piante in inverno

Cache-pot 

Fioriera Vaso per Fiori

Concime liquido per piante e fiori

Terriccio piante

Spruzzino Nebulizzatore per Piante e Fiori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contributo all'affitto: come presentare la domanda a Napoli

  • Ercolano, il ritrovamento nell'area per bambini: spunta un tunnel borbonico

  • Canoni di locazione: anche a Napoli prezzi in aumento

  • Bagno in ordine senza stress: ecco come

  • Aumento di potenza del contatore elettrico: quanto costa e come si ottiene

  • Come rinnovare il bagno con meno di mille euro

Torna su
NapoliToday è in caricamento