Studenti fuori sede: idee e consigli per arredare la stanza

Dalla lampada da tavolo alla multipresa, cosa non può mancare in un ambiente accogliente e funzionale

Per tanti ragazzi settembre vuol dire iniziare una nuova avventura, con il trasferimento in un'altra città per seguire i corsi universitari e realizzare la propria formazione. Armati di valigie e speranze dovranno abituarsi a nuove routine e nuovi spazi in appartamenti in affitto o nei campus. Spesso le stanze sono già arredate ma spesso personalizzare l'ambiente significa aumentarne il comfort. Ecco qualche idea per organizzare anche gli spazi più piccoli, puntando sullo stile, la semplicità e, soprattutto, la praticità.

Scegliere un arredamento pratico

Mobili e complementi d’arredo devono essere facilmente installabili e leggeri, per essere spostati senza priblemi in base alle esigenze. Per avere un ambiente funzionale, inoltre, è necessario poter sfruttare bene gli spazi: quindi no ad elementi ingombranti.

Dovendo passare necessariamente molto tempo a studiare nella stanza, se possibile è meglio dividere la zona notte da quella con la scrivania: ideale un paravento decorato o anche una semplice tenda.

Se la stanza non è arredata, si può puntare ad uno stile minimal, economico e d'effetto: il pallet, ad esempio, sarà un ottimo appoggio per il materasso o, per recuperare spazio, si può puntare al letto con doppiofondo per conservare coperte o abiti ai cambi di stagione. Uno stand con ruote, da spostare iliberamente, sarà il sostegno perfetto per giacche e vestiti di uso quotidiano. Utilissimi anche gli attaccapanni da parete, magari da sistemare dietro le portein modo da non dare un senso di disordine alla camera.

Sedia e  scrivania sono gli elementi più importanti nella stanza di uno studente. Dovranno essere ergonomiche ed comode, non per questo però ingombranti. Per ottimizzare la superficie ottimi gli organizer. Per la luce, fondamentale per leggere i libri di carta, si può optare per una lampada a parete che non ingombrerà la superficie della scrivania. Una cassettiera da collocare sotto la scrivania è perfetta per recuperare spazio.

Se lo spazio lo consente, un comodino o un piccolo pouf vicino al letto consentirà di avere sempre a portata di mano tablet, cellulare, libri e sveglia. I più creativi potranno sottoporre a riciclo creativo qualsiasi cassetta, di plastica o di legno.

Da non sottovalutare l’importanza di un portabiancheria: una raffinata cesta di vimini o una struttura in stoffa potrebbero dare un tocco chic all'ambiente.

Le pareti

Normalmente nei campus è vietato appendere qualsiasi cosa alle pareti per non danneggiarne la colorazione e spesso il divieto è contenuto anche in molti contratti di locazione degli appartamenti o camere destinati agli studenti. In commercio, tuttavia, sono facilmente reperibili adesivi facilmente rimovibili che non lasciano residui e non intaccano le vernici. In questo modo non si dovrà rinunciare a stampe, poster e collage che contribuiscono a  dare personalità all'ambiente e aiutano a sentirsi "a casa".

I tessuti

Coprilettocuscini, tendaggi, tappeti e tessuti in genere contribuiscono in maniera semplice ed economica a personalizzare qualsiasi ambiente rendendo  caldo ed accogliente anche il più freddo ed asettico. 

Prodotti online per arredare la stanza degli studenti

Letto con contenitore

Scrivania con cassetti e ripiani

Stand con ruote

Comodino

Lampada

Portabiancheria

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pulizie di casa: ecco perché i tuoi vetri non brillano

  • I migliori trucchi contro i ladri d'appartamento

  • Come allontanare le cimici da casa

  • Riscaldamento: i trucchi per risparmiare il costo in bolletta

  • Come arredare casa con il Boho-chic

  • Finestre e infissi: gli incentivi per cambiarli e come scegliere

Torna su
NapoliToday è in caricamento