Vomero

Vomero: incivile gazzarra di gruppi di giovani. Scappano all'arrivo delle forze dell'ordine

In tarda mattinata, un gruppo di ragazzi, con la scusa di festeggiare la fine delle lezioni, prima si sono insozzati, scambiandosi getti di schiuma con delle bombolette spray e con la farina, fuggendo all'impazzata, col rischio di travolgere anche qualche passante, e, poi, dopo aver riempito delle bottiglie di plastica con l'acqua della fontana, posta all'incrocio con via Scarlatti, riattivata proprio in giornata, dopo che era stata ferma per circa un mese, si sono scambiati getti del liquido lanciati in aria, mentre i passanti cercavano di scansarsi allontanandosi in fretta e furia

" Stamani, in uno a tanti vomeresi che passeggiavano tranquillamente nell'isola pedonale di via Scarlatti, godendosi la mattinata di sole, ho assistito a una scena che ha dell'incredibile e che, però, rappresenta l'ennesima plastica testimonianza dello stato di disastro nel quale versa l'educazione di alcuni dei nostri giovani, mi auguro una minoranza, determinata sovente dell'incapacità delle famiglie ma anche della scuola di porre un argine a questo stato di cose ". E' quanto afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

            " In tarda mattinata  - puntualizza Capodanno - un gruppo di ragazzi, con la scusa di festeggiare la fine delle lezioni, prima si sono insozzati, scambiandosi getti di schiuma con delle bombolette spray e con la farina, fuggendo all'impazzata, col rischio di travolgere anche qualche passante, e, poi, dopo aver riempito delle bottiglie di plastica con l'acqua della fontana, posta all'incrocio con via Scarlatti, riattivata proprio in giornata, dopo che era stata ferma per circa un mese, si sono scambiati getti del liquido lanciati in aria, mentre i passanti cercavano di scansarsi allontanandosi in fretta e furia ".

            " Solo l'arrivo delle autovetture delle forze dell'ordine, intervenute dopo circa mezz'ora dall'inizio di quest'incivile gazzarra, ha fatto sì che i ragazzi si dileguassero fuggendo nelle traverse attigue - prosegue Capodanno -. A terra, intorno alla fontana, è rimasta una grande chiazza d'acqua estesa per diversi metri con residui della schiuma delle bombolette, rendendo peraltro anche scivoloso l'acciottolato ".

            " Una situazione - stigmatizza Capodanno - che poteva essere gestita diversamente, visto che si era già verificata anche l'anno scorso nella stessa occasione, prevedendo la presenza di forze dell'ordine lungo le piazze e le strade poste nei pressi delle scuole del quartiere collinare ma anche sensibilizzando i dirigenti scolastici e il personale delle scuole del quartiere ".

            " A dimostrazione - aggiunge Capodanno - la manifestazione che, sempre oggi, si è tenuta a pochi passi, in via Luca Giordano nei pressi del circolo didattico statale Luigi Vanvitelli, dove genitori e bambini hanno festeggiato serenamente e in armonia la fine delle lezioni con coriandoli e palloncini ".

             " Ci auguriamo - conclude Capodanno - che, alla luce di quest'ennesima testimonianza d'inciviltà, episodi del genere non abbiamo più a ripetersi negli anni futuri, auspicando che vengano messe in campo,, preventivamente, tutte quelle attività atte a evitare il ripetersi di siffatti eventi  ".

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento