Vomero

Al Vomero troppi mendicanti ed accattoni

Possibili fenomeni di sfruttamento

 

 

 
 
In questi giorni ho segnalato nuovamente un fenomeno preoccupante che sta subendo una notevole escalation negli ultimi tempi al Vomero, specialmente nell’isola pedonale di via Scarlatti. Si tratta di decine di persone che si collocano nelle strade del quartiere, chiedendo l’elemosina ai passanti. Alcuni di essi, per altro giovani, utilizzano anche i cani. In qualche caso sono stati utilizzati anche bambini in tenera età. In passato non si erano mai visti tanti questuanti a chiedere la carità.
 Ma quello che lascia pensare è il dato che molte di questi mendicanti si collocano quotidianamente sempre allo stesso posto. Come se dietro di loro ci fosse una regia occulta, il che potrebbe anche lasciare pensare che sono costrette a collocarsi in quelle postazioni e che alla base di questa questua vi potrebbe essere una vera e propria organizzazione, che li sfrutta. Altre invece non hanno una postazioni fissa. Sicché non fai in tempo a fermarti per scambiare un saluto con un amico incontrato per caso, che vieni assalito da un nugolo di mendicanti che ti tempestano in maniera assillante in cerca di un obolo. In questi casi quello che fa più rabbia è proprio l’insistenza con la quale la gente viene verbalmente aggredita, al punto che è costretta a salutare in tutta fretta l’amico incontrato per strada per liberarsi dal fastidioso accattone di turno.
Il fenomeno è diventato talmente imponente che sarebbe il caso che su di esso indagassero gli organi preposti, a partire dalla magistratura, oltre che interessare il prefetto ed il questore di Napoli.
 
Gennaro Capodanno
 
Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento