Storie&Controstorie

Storie&Controstorie

Allerta meteo: sul web spopola l'ironia

La pagina Facebook del Comune di Napoli è continuamente monitorata dagli studenti in attesa di "buone notizie" dal Sindaco de Magistris

Tra finte allerte meteo e veri temporali, tra comunicati allarmistici e splendide giornate di sole, a gioire e disperarsi allo stesso tempo sono gli studenti napoletani che in questi giorni vivono attaccati ai social e ai cellulari in attesa di “buone nuove” provenienti dal Sindaco. Le “buone nuove” sono ovviamente gli annunci che il giorno dopo non si va a scuola. E’ già successo più volte quest’anno e loro sperano che succederà ancora. E sperano ovviamente che le previsioni siano sbagliate e che le allerte posano trasformarsi in un’allegra scampagnata in giro per la città assolata. Nel frattempo sulla pagina Facebook del Comune sono tanti i commenti coloriti e divertenti, scritti in particolare da quei giovani che, come abbiamo già detto, sperano in un atto di “benevolenza” di Luigi de Magistris, ma spopolano anche le battute di quelli che ironizzano sulla poca precisione delle previsioni del tempo. Ne abbiamo scelta una per tutte. La riportiamo integralmente: “Chitebbì ma comm è possibil, ogg che era allerta arancione, nun è carut nu pil r acqu, rimman ch fa o diluvij universal invec Ammaij a scol, ma a chi at pigliat comm meteorolog, a Topo Gigio?”. Scritto in un napoletano che non è certamente quello dei classici ma quello “tal quale” che si usa oggi tra i giovani e non solo, il testo non ha comunque bisogno di traduzione…

Storie&Controstorie

" Storie e storielle. Fatti e fattacci. Il bello e il brutto. Insomma, un po' di Napoli. Mario Amitrano 50 anni, napoletano d.o.c., giornalista ""da sempre"". "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento