NapoliTalk

NapoliTalk

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sollo&Gnut, poesia in musica ribelle: "Orsi innamorati a Napoli"

 

La loro è un'accoppiata che funziona alla perfezione: Gnut, cantautore napoletano, e Sollo, poeta e cantante punk. Da qualche mese i due si scambiano testi e musica, cantano in duetto e il sensazionale risultato di questa simbiosi è il libro-cd "L'orso innamorato", edito da 'Ad est dell'equatore'. "Io ho un anima punk, provengo da quella scena lì", spiega Sollo. "Ma mi sono reso conto che la vera ribellione è quella di Claudio (Gnut), che canta sottovoce in un mondo che urla. E la sua delicatezza, i suoi sentimenti arrivano a chi ascolta". 

Il singolo 'Tutta 'a vita annanz'' è una vivida descrizione delle sensazioni provate durante l'innamoramento, quel turbinio di emozioni e spaesamento che a volte solo i cantautori sanno descrivere. Il libro-disco "L'orso innamorato" è composto da 66 poesie, 14 delle quali divenute canzoni, musicate, cantate e suonate da Gnut insieme ai musicisti della sua band (Marco Caligiuri, Valerio Mola, Luca Caligiuri, Gianluca Capurro, Michele Signore, “Mr. Coffee” Daniele Rossi) e ospiti speciali quali Ciro Riccardi, Brunella Selo, Dolores Melodia, Andrea Tartaglia, Monia Massa, Luca Rossi e Alexander Cerdà. A fine marzo Sollo&Gnut si esibiranno a Napoli. 

Alessio Sollo, napoletano nato nel quartiere Bagnoli ai tempi dell’Italsider, di 29 febbraio. Musicista e cantante di estrazione punk da sempre, scopre da qualche anno la vocazione alla poesia, sia in vernacolo sia in italiano.

Claudio Domestico, in arte Gnut, nato a Napoli nel 1981, è un cantautore, chitarrista, produttore e compositore di colonne sonore. Le sue influenze sono ampie: dal folk inglese di Nick Drake e John Martin al blues, alla musica napoletana e alle melodie africane del Mali.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento