NapoliTalk

NapoliTalk

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La madre di Arturo: "Alle madri degli aggressori dico: non difendeteli. Solidarietà? Solo di facciata"

 

Il 18 dicembre scorso in via Foria veniva accoltellato Arturo, un giovane di 17 anni, ridotto in fin di vita da una babygang. A oltre due mesi di distanza, sono ancora molte le domande senza risposta. Al momento, nel carcere minorile è finito solo F.C., 15 anni, detto "O' Nano", che, però, continua a professarsi innocente. 

Per la rubrica NapoliTalk abbiamo invitato in redazione Maria Luisa Iavarone, madre di Arturo. Con lei abbiamo fatto il punto della situazione sulle indagini e su come il figlio sta uscendo da questo violento trauma. E se gli si chiede della solidarietà mostrata dal quartiere, Maria Luisa afferma: "Tanta solidarietà formale, ma non molta di questa solidarietà si è trasfromata in aiuto concreto per trovare i responsabili dell'aggressione ad Arturo. Alle mamme di chi ha compiuto questo gesto dico: non difendete i vostri figli". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento