NapoliSocial

NapoliSocial

Dieta, come combattere l'appetito durante il giorno: i consigli della nutrizionista

"Bisogna iniziare la giornata con una colazione salata, aumentare il consumo di proteine, di cibi ricchi di fibre e spezie, riducendo carboidrati e zuccheri raffinati". L'intervista alla dott.ssa Benedetta Matarese

Dott.ssa Benedetta Matarese

State cercando di dimagrire o di seguire un corretto regime alimentare, ma avete difficoltà? Ridurre la sensazione di fame è il primo passo per riuscire nel vostro intento. NapoliToday ha chiesto consigli alla dott.ssa, biologa e nutrizionista, Benedetta Matarese.

Ecco alcune strategie per ridurre il senso di fame in modo sano e fisiologico:

  • Il primo passo per raggiungere l’obiettivo è conoscere gli alimenti da prediligere e quelli da evitare. Avrete sicuramente sperimentato che alcuni cibi una volta consumati inducono un gran senso di sazietà tenendo lontani dalla fame per un lungo periodo di tempo, mentre altri già dopo qualche ora dalla loro assunzione ci fanno ritornare l’appetito.

  • Per iniziare la giornata nel migliore dei modi e arrivare al pranzo senza “spizzicare” di continuo è ideale prediligere una colazione “salata”. Diamo allora il via a uova strapazzate con bacon e formaggio magro, a salmone affumicato accompagnato da pane integrale o di segale, yogurt magro e frutta secca e perché no ad un porridge d’avena o di quinoa ad alto contenuto di proteine e fibre che danno un senso di sazietà maggiore a differenza del classico mix di cereali da colazione. Pertanto, la componente proteica è da preferire poichè rappresenta una fonte di nutrimento ad alto potere saziante ed impiega un tempo più lungo per essere digerita ed assorbita rispetto ai carboidrati. Essa ha inoltre la capacità di modificare i livelli ematici di alcuni ormoni che gestiscono il senso di sazietà.

  • Anche il consumo di alimenti ricchi in fibre è utile per controllare la sensazione di fame durante il giorno; non devono mai mancare i legumi, la frutta, in particolare quella meno zuccherina come mele, pere, kiwi, pompelmo e ananas, frutta secca come noci e mandorle ricche di acidi grassi omega 3 ed omega 6 e le verdure che presentano un alto potere saziante grazie al contenuto di fibre ed acqua. E’ infatti consigliato assumerle prima dell’inizio del pasto.

  • Tra le spezie non devono mancare la curcuma e lo zenzero che, se assunte regolarmente, riducono la sensazione di fame e facilitano la digestione.

  • Nel caso degli oli, quello di cocco utilizzato in particolare per le fritture, non solo è in grado di dare un sapore molto gradevole all’alimento, ma costituisce anche un ottimo alleato della sazietà. Grazie alla sua composizione interna risulta infatti più digeribile e riduce il senso di fame.

  • Quali sono invece gli alimenti da evitare? Il mio consiglio è quello di ridurre carboidrati e zuccheri raffinati che presentano un alto indice glicemico e che stimolano maggiormente la sensazione di fame a favore di quelli integrali ad indice glicemico inferiore. Quindi alimenti come farine bianche, pasta e pane comune, riso brillato, creckers, pizze, briosche, zucchero bianco e dolciumi vari devono rappresentare l’occasione nel nostro regime alimentare e non la regola al fine di evitare l’instaurarsi di un circolo vizioso che ci porterebbe ad avere sempre più appetito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento