Leggende napoletane: il teschio di Lucia, la sposa sfortunata

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Si avvicina il ponte dei morti e, per i più filoamericani, il giorno di Halloween. Tempo di leggende e fantasmi e Napoli ne è ricca. Amedeo Colella, scrittore e napoletanista ci racconta la storia del teschio di Lucia, situato all'interno della cripta della Chiesa di Santa Maria del Purgatoria ad Arco, in via dei Tribunali. 

Il teschio di Lucia è uno dei più gettonati da napoletani e turisti, come dimostrano le ricche decorazioni che lo ricoprono. La leggenda racconta che Lucia fosse una giovanissima napoletana in procinto di sposarsi con l'amore della sua vita, muore a pochi giorni delle nozze. Nei secoli è diventata una protettrice ufficiosa delle donne che cercano marito. 

Un'altra versione della leggenda, narra che l'amato di Lucia fosse morto in una fabbrica di fuochi artificiali e che la donna, per il dolore, si gettasse in un pozzo stringendo nella mano il velo da sposa.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    L'imprenditore dopo la rapina: "Non ce la faccio più, lascio Napoli"

  • NapoliSocial

    Umbertone inizia la dieta. La mascotte del Napoli reagisce male alle verdure

  • Cronaca

    Vedova con tre figli sfrattata: "Ho un bambino malato di leucemia"

  • Gossip

    MATTINO 5, Anna Tatangelo e Gigi D'Alessio: amore ritrovato

Torna su
NapoliToday è in caricamento