L'Oro di Napoli

L'Oro di Napoli

Degustazione vini a Napoli: le 5 migliori Cantine

Dalle "Cantine Mazzella" alla "Cantina del Vesuvio", dalle "Cantine Olivella" alle "Cantine Grotta del Sole", ecco un elenco di indirizzi dove poter degustare ottimi vini locali

Un tempo in cantina si produceva il vino per venderlo, al massimo si stappava qualche bottiglia. Oggi la cantina è divenuta una vera e propria meta turistica dove si effettuano tour enogastronimici e visite per conoscere i segreti e le tecniche propri dell'antica arte di fare il vino. Negli ultimi anni l'enotursimo ha avuto un vero e proprio boom. Ad oggi in Italia il mercato vale circa 3 miliardi di euro per 15 milioni di presenze all’anno. Il turismo del vino è stato capace di integrare domanda e offerta intorno alla biodiversità di un territorio valorizzandone ciò che produce. Secondo un’analisi della Coldiretti e della Camera di Commercio di Milano che evidenzia una crescente attenzione alla qualità nell’acquisto di vino, c’è stata una crescita del 13% in 5 anni delle enoteche in Italia con la presenza di 7.300 “oasi del vino” lungo tutta la Penisola. La Campania conferma il trend con un +12,7% attestandosi al secondo posto dopo la Lombardia. Ma se sul dato regionale la nostra Regione è seconda, tra i capoluoghi - sottolinea la Coldiretti - è Napoli a conquistare il podio degli amatori del vino con 546 enoteche, seguita da Roma con 482 e Milano con 264. Nel napoletano vengono coltivate uve sia bianche che rosse, la cui lavorazione dà vita a vini di qualità rinomati nel mondo. Le aziende vitivinicole, come dicevamo, si sono trasformate negli ultimi anni in vere e proprie mete turistiche interessanti da visitare anche per il loro retaggio storico. Ma quali sono le migliori di Napoli e Provincia? NapoliToday vi propone una selezione di Cantine scelte per la qualità e particolarità dei vini prodotti, e per la coerenza vulcanica del territorio e del vino che ne risulta.

Cantine Mazzella

Situate nei territori più impervi dell’isola d’Ischia, le Cantine Mazzella sono famose nel mondo per il “vino del lume”. Prodotto con uve di tipo Biancolella, questo vino deve il suo singolare nome al luogo in cui viene coltivata la vigna. I vigneti si trovano, infatti, nella zona Sud dell’Isola a circa 150 metri sul livello del mare in località Punta del Lume (volgarmente chiamata “o’ lummo”) e sono raggiungibili solo a piedi tramiti antichi sentieri. Queste condizioni rendono ancora più difficile la cura delle viti e contribuiscono a rendere unici i prodotti di questa Cantina. La raccolta, la pigiatura e la torchiatura dell’uva vengono praticate a mano, il mosto viene poi posto a maturare in antiche cantine scavate nella morbida roccia tufacea dove rimarrà fino al momento dell’imbottigliamento. Il prodotto finale viene trasportato via mare con appositi contenitori posti su barchette di legno che dalla baia di San Pancrazio si spostano fino all’antico Borgo di Ischia Ponte, dove viene trasferito a Campagnano, un piccolo paesino nel comune d'Ischia ai piedi del Monte Vezzi. Ed è qui, a Campagnano, che è nata e cresciuta la Cantina Antonio Mazzella, un'area rinomata nel mondo per la produzione dei vini Biancolella e Forastera. Nel corso della scorsa edizione del Vinitaly la Cantina ha ricevuto due importanti riconoscimenti: “Cantina dell’anno – Gran Vinitaly 2019” e “Miglior vino bianco” con l’etichetta Ischia Doc Biancolella ‘Vigna del Lume 2018’. Queste le etichette dell’azienda: Ischia Bianco e Ischia Rosso, Ischia Forastera e Ischia Biancolella, Epomeo Bianco ed Epomeo Rosso, Vigna del Lume (Ischia Biancolella), Vigna di Levante (Ischia Rosso), Per'è Palummo (Piedirosso).

Informazioni

Giorni e orari di apertura: 09:00/13:00 - 17:00 - 21:00

Giorni e orari di visita: sempre aperti e solo su prenotazione

Degustazione: libera, guidata, gruppi su prenotazione

Indirizzo: Via Serbatoio, 2 - Ischia (fraz. Campagnano)

Cantine Mazzella-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento