I media e Napoli

I media e Napoli

Il Comune scrive al sindaco di Pordenone: "Faccia rimuovere i cartelli"

Arriva la lettera dello sportello 'Difendi la città' indirizzata al sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani. I cartelli "Lasciate pulito, non siamo a Napoli" hanno suscitato indignazione social

Ha fatto molto discutere il video girato a Pordenone e diffuso via facebook, in cui si notano alcuni cartelli che chiedono ai cittadini locali di "lasciare pulito" perché "qui non siamo a Napoli". Lo sportello del Comune di Napoli 'Difendi la città' ha deciso di scrivere una lettera al sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani. Ne riportiamo alcuni stralci. "Gentile Sindaco, [...]  risale ad un periodo lontano l'immagine di Napoli sfigurata dalla cattiva gestione del ciclo dei rifiuti. La Città da ormai un decennio ha saputo esprimere una richiesta di politica autonoma, votata al bene comune, estranea agli intrecci affaristico-criminali e resistente ai continui attacchi alla sua reputazione e dignità. Civiltà significa rispettare una comunità che rappresenta la terza città d'Italia e che, per vocazione storica e geografica, è capitale del Mezzogiorno". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LASCIATE PULITO, NON SIAMO A NAPOLI

LA RICHIESTA - "Rammarica constatare come persistano sentimenti di intolleranza verso i napoletani che descrivono un Paese ancora diviso e acuiscono le contrapposizioni Nord-Sud. [...] Confidando che tale gesto non rispecchi il suo pensiero né il pensiero della maggioranza dei pordenonesi, Le chiediamo di intervenire in prima persona per la rimozione immediata dei suddetti cartelli e di prendere tutti i provvedimenti necessari se il responsabile di tale gesto dovesse essere un dipendente comunale. Diversamente, riteniamo doveroso informarLa, che il Comune interverrà in tutte le sedi opportune per tutelare il buon nome e l'immagine della città di Napoli" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento