I media e Napoli

I media e Napoli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bimbo napoletano anti-Juve, la sentenza di Mughini: "Farà al massimo il parcheggiatore"

Polemiche sul siparietto Cruciani-Mughini alla Zanzara

 

"Per bene che gli vada potrà andare a fare il parcheggiatore abusivo". È la sentenza di Giampiero Mughini, personaggio televisivo noto per essere tifoso di una squadra di calcio (la Juventus), a proposito del bambino napoletano che domenica scorsa ha "nascosto" lo scudetto della Juventus in diretta televisiva.

Ad illustrare a Mughini la vicenda è stato Giuseppe Cruciani, in uno dei suoi consueti momenti di ilarità antinapoletana nel corso della Zanzara su Radio24.

Mughini ha prima ricordato che la Juventus ha ben 24 punti sul Napoli, poi ha sottolineato che per la "città di Benedetto Croce" è triste vantarsi di vicende calcistiche. Ed è un bene che il papà del bambino faccia qualcosa al più presto per la sua educazione, altrimenti il piccolo potrà al massimo "fare il parcheggiatore abusivo".

Tanta e tale bassezza (non una novità da Cruciani e Mughini, bisogna dire) non poteva che suscitare reazioni sdegnate a Napoli.

Così Gianni Simioli de La Radiazza: "Stasera tutti indignati perché ‘nu scemo a cui Napoli, i suoi media e pure i napoletani danno ancora spazio, ascolto e importanza ha offeso il “nostro” super baby tifoso azzurro. L’altro giorno invece, cioè solo 2 giorni fa, tutti a dare lezioni di buona educazione e civiltà a lui e ai suoi genitori fino a quelli che hanno raggiunto livelli di violenza verbale irripetibili. Ebbene, fossi in voi io me’ mettesse scuorno: voi a ‘stu scemo ve lo meritate".

Lo scrittore Angelo Forgione ha invece sottolineato: "Il bambino napoletano è pur sempre un bambino e andava seguito dai genitori, che possono ampiamente riparare; si deve! - è il parere di Forgione - L'anziano Mughini, invece, non può essere corretto; questo è, anche se qualcuno lo ritiene un fine intellettuale, e la sua volgarità ce la dobbiamo subire continuamente mentre pontifica e moralizza il mondo, spesso quello non bianconero".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento