I media e Napoli

I media e Napoli

"Comandano i terroni": ennesimo titolo choc di Libero

La nuova "inchiesta" del quotidiano di via Majno: tre delle quattro principali cariche istituzionali sono occupate da "terroni"

Il titolo di Libero

Non è nuovo Libero, il quotidiano di Vittorio Feltri, a titoli dal taglio discriminatorio verso il Sud e particolarmente votati alla polemica. L'ultimo episodio è di stamattina: in prima pagina campeggia un più che controverso "Comandano i terroni – ai meridionali 3 cariche istituzionali su 4".

Il riferimento è al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, siciliano, al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, pugliese, al presidente della Camera napoletano Roberto Fico. Si "salva" la rodigina Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato.

Tutti i titoli choc di Libero

L'obiettivo non può che essere pubblicizzare – in modo non proprio edificante – il giornale, se non altro perché l'argomento cariche istituzionali non è di strettissima attualità (l'ultimo dei tre "terroni" a ricoprire il suo attuale ruolo è stato Conte, presidente del Consiglio dal primo giugno 2018).

Consueta la pioggia di polemiche, soprattutto sui social, dopo l'ennesimo "titolo choc" proveniente dalle stanze di via Majno a Milano.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento