I media e Napoli

I media e Napoli

"Attenti ai napoletani": avviso choc nel supermercato di Milano

Diretto agli operatori di cassa, mette i dipendenti in guardia da persone che provano a pagare pezzi più pregiati al posto di altri più economici. Truffatori, definiti però "famosi napoletani"

Attenti ai “napoletani” alle casse, con tanto di virgolette messe lì a celare il risultato comunque discriminatorio. È il senso dell'avviso apparso in un noto supermercato di Milano, segnalatoci da una lettrice. Il foglio A4, affisso nei pressi dell'uscita, è una sorta di circolare interna (sebbene pubblica) che si rivolge agli operatori di cassa.

“Quando si presentano i famosi “napoletani” alla vostra cassa - recita l'avviso - e vi chiedono di passare un prodotto come campione dei colli chiusi che hanno nel carrello, dite loro di mettere tutti i colli del loro carrello sul rullo, poiché in molti negozi sono riusciti a comporre i colli con vini costosi e far battere alla cassiera la bottiglia che costa meno”. “Se si rifiutano di mettere la loro spesa sul rullo - è la conclusione - siete autorizzati a non battere loro la spesa e chiamare un responsabile”.

Responsabile cui si dovrebbe piuttosto appellare qualche napoletano che passa da quelle parti, così da farsi spiegare su quale dizionario è stato introdotto il termine “napoletano” come sinonimo di “persona che infrange la legge”.

La società Esselunga, cui fa riferimento il supermercato dell'avviso in questione, attraverso una nota ha puntualizzato: "Siamo sinceramente rammaricati per quanto accaduto. Ci dissociamo completamente da questa grave azione, avvenuta in uno specifico negozio Esselunga su iniziativa di un singolo dipendente, immediatamente sospeso dal servizio".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)