I media e Napoli

I media e Napoli

“Non si fitta ai meridionali, specialmente napoletani”: annunci di ordinario razzismo a Padova

A lanciare la polemica è Vittorio Savino, un medico campano la cui figlia sta cercando un alloggio per seguire un corso di formazione

Non si affitta ai meridionali”, come fossimo tornati d'improvviso a 40 anni fa. Se però al tempo erano dei cartelli a malcelare un certo razzismo verso il Sud, adesso la “selezione” viene fatta su internet, sui social network.

Il post di un medico campano, Vittorio Savino, sta facendo scalpore: sua figlia non riesce a trovare una sistemazione per studiare a Padova perché la diffidenza verso napoletani e meridionali è quantomai forte.

“Non si fitta a studenti, meridionali, gay friendly, animali perché si vive in condominio”, riporta uno degli annunci che Savino trascrive, ma anche “no a gay friendly, no pet friendly, no coppie con figli, trans, meridionali, specialmente napoletani e siciliani”. Addirittura qualcuno – per aggiungere un tocco di colore, a tinte molto cupe in verità – non vuole “lavoratori e ciccioni”.

L'ignoranza, l'intolleranza, i pregiudizi a prescindere sono brutte bestie. Credono di avere il pedigree, ma in tutte le grandi o piccole città ormai c'è degrado e loro non ne sono esenti”, prosegue il medico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I media e Napoli

Il complesso discorso sulla città attraverso le sue più controverse rappresentazioni, sia interne che esterne

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento