Febbre a 91 (+ recupero)

Febbre a 91 (+ recupero)

E rivoluzione sia, adesso e a giugno: resettare per ripartire

La sconfitta interna contro la Fiorentina ha segnato quasi un punto di non ritorno per il Napoli. Serve un forte cambiamento

De Laurentiis (foto Ansa)

Ci eravamo lasciati appena una settimana fa con discrete speranze per il Napoli di uscire dal guado ed iniziare finalmente a vedere la luce in fondo al tunnel. La prestazione degli azzurri all’Olimpico contro la Lazio aveva fatto ben sperare, per gioco e tenuta del campo.

I calciatori sembravano essere tornati a seguire un’idea tattica ben precisa e, seppur con ancora un bel po’ di errori individuali da correggere, la strada sembrava essere stata imboccata, in attesa dell’inserimento dei nuovi acquisti e del ritorno di alcuni infortunati.

Il passaggio del turno in Coppa Italia con il Perugia, poi, dal punto di vista psicologico, aveva dato ulteriore coraggio. Alla prova del nove sabato sera al San Paolo contro la Fiorentina, però, il Napoli si è inspiegabilmente sciolto come neve al sole, incapace di reagire alla coriacea e concreta prestazione dei viola.

Nessuno è riuscito a darsi una spiegazione su cosa sia potuto accadere. Neanche Gattuso. Il match di sabato scorso, uno dei più brutti e preoccupanti degli ultimi 10 anni, è apparso quasi come un punto di non ritorno. “Stasera abbiamo toccato il fondo”, ha detto il tecnico azzurro in conferenza stampa a fine partita.

Ma la risalita, almeno per il momento, sembra nuovamente e maledettamente complicata. Forse sabato sera è davvero calato definitivamente il sipario sul ciclo di un gruppo di calciatori che in questi anni ha dato tanto alla causa partenopea. Ora, però, è giunto il momento di operare una vera e propria rivoluzione, a partire da subito con scelte di formazione drastiche da parte di Gattuso e sul mercato in questi ultimi 10 giorni di trattative.

Solo con un radicale mutamento dell’attuale organico si può pensare di invertire la rotta e provare a ricostruire un Napoli che torni ad essere nel tempo competitivo.

Febbre a 91 (+ recupero)

L'analisi del weekend calcistico e del momento del Napoli a bocce ferme, ma non troppo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento