AssaggiaNapoli

AssaggiaNapoli

Vittorio Sgarbi e la voglia di spaghetto al pomodoro fresco napoletano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Il Ristorante Mimì alla ferrovia ospita l'uomo più controverso degli ultimi anni: Vittorio Sgarbi. Il critico letterario è in visita a Napoli per un sopralluogo nella Basilica di S.Maria Maggiore alla Pietrasanta , nei tribunali, nella quale il 5 dicembre ha inaugurato una prestigiosa mostra da lui curata: "i Tesori nascosti. Tino di Camaino, Caravaggio, Gemito", un'esposizione che racconta, nel cuore antico di Napoli, lo svolgimento della storia dell'arte italiana dal Medioevo al Novecento. Sgarbi, ospite habitué del ristorante partenopeo, nonostante il suo carattere saldo e deciso, ama lasciarsi condurre in un percorso enogastronomico secondo i sapienti consigli dei cugini Michele e Michele Giugliano, titolari di Mimì alla ferrovia. Eppure nella sua ultima visita non ha saputo resistere alla tentazione dei pomodori del piennolo del vesuvio esposti nel ristorante, chiedendo, dopo gli immancabili e attesi peperone ripieno e parmigiana di melanzane, uno spaghetto al pomodoro fresco. La conseguente scarpetta era inevitabile!

I più letti
Torna su
NapoliToday è in caricamento