Contro il melanoma a Napoli tecnologia digitale e visite gratis

Gli specialisti della Federico II saranno in piazza, con postazioni mobili, tra Napoli e provincia per screening gratuiti e distribuzione di materiale informativo

Parte dalla nostra città “Hub and Spoke – Melanoma Network”, progetto all’insegna della più innovativa tecnologia digitale e dell’alta specializzazione per la prevenzione e diagnosi precoce del melanoma e delle patologie cutanee di tipo oncologico, realizzato dalla Dermatologia dell'Azienda ospedaliera universitaria Federico II in collaborazione con l’associazione House Hospital onlus e finanziato dalla Regione Campania.

L’iniziativa sarà presentata giovedì 25 luglio alle ore 12 presso la sede della I Municipalità, in via Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone 1, prima tappa dell’ambulatorio mobile. All’evento, con i promotori e responsabili scientifici Mario Delfino e Gabriella Fabbrocini, rispettivamente direttore dell’Unità operativa clinica e della Scuola di specializzazione in Dermatovenereologia della Federico II, saranno presenti il presidente della I Municipalità Francesco de Giovanni di Santa Caterina, l’assessore alle politiche sociali del Comune di Napoli Roberta Gaeta e il Prof. Massimo Scalvenzi coordinatore dell’ambulatorio dermatologico per il melanoma.

8 gli appuntamenti previsti, in altrettante piazze di Napoli e provincia, con i dermatologi della Federico II che - accompagnati da infermieri, tecnici e coordinatori - saranno presenti con ambulatori mobili ad altissima tecnologia digitale, appositamente attrezzati per screening cutanei, analisi e consulenza gratuiti e distribuzione di materiale informativo sul controllo dei nei e su rischi e prevenzione dei più diffusi tumori della cute.

Attraverso un sofisticato sistema di networking digitale per la valutazione specialistica delle immagini con sistema store and forward - denominato Dermoscopya Platform - sarà possibile valutare a tempo record le lesioni cutanee pigmentate e indirizzare i pazienti con il miglior triage al più efficace percorso terapeutico.

Gli ambulatori mobili di dermatologia saranno presenti nelle seguenti località:

  • I Municipalità del Comune di Napoli - Piazza Trieste e Trento, giovedì 25 luglio 2019, dalle 9.00 alle 12.00,
  • II Municipalità del Comune di Napoli - Piazza Salvo d’Acquisto, giovedì 25 luglio 2019 dalle 9.00 alle 12.00
  • Comune di Ischia – via Iasolino (nei pressi del Bar Ciccio), sabato 27 luglio 2019 dalle 10.00 alle 13.00
  • Comune di Capri – nei pressi della Piazzetta, sabato 31 agosto 2019 dalle 10.00 alle 13.00
  • Comune di Poggiomarino (Na), sabato 21 settembre 2019 dalle 9.30 alle 12.30
  • V Municipalità del Comune di Napoli, Piazza degli Artisti, sabato 5 ottobre 2019 dalle 9.30 alle 12.30
  • VIII Municipalità del Comune di Napoli, Piazza Tafuri –Piscinola, sabato 5 ottobre 2019 dalle 9.30 alle 12.30
  • Comune di Ottaviano (Na), sabato 5 ottobre 2019 dalle 9.30 alle 12.30

(NB: le date potrebbero subire variazioni collegate alle condizioni meteo o ad altre necessità)

Per la diagnosi e il triage dei nei e delle formazioni cutanee, pigmentate e non, che si presentano fortemente sospette o atipiche, inoltre, presso la Clinica Dermatologica della Federico II – edificio 10, piano 2 - è attivo un apposito ambulatorio cui i pazienti provenienti da tutto il territorio possono accedere:

  • con la prescrizione dello specialista dermatologo, quindi senza impegnativa del medico di famiglia, dal lunedì al venerdì (h. 9.00-13.30, tel. 081.746-2452, Ambulatorio G, Dermatologia oncologica e dermochirurgia terapeutica)
  • con impegnativa per visita di controllo dermatologica del medico di famiglia il lunedì, mercoledì e venerdì (h. 15.00-17.30, Ambulatorio J, Valutazione, mappatura e triage dei nevi melanocitici).

“Per noi – spiegano i Prof. Mario Delfino e Gabriella Fabbrocini - è fondamentale riuscire a dare risposte concrete alla domanda di salute, in particolare a quella che proviene dalle fasce più deboli e meno tutelate della popolazione, per motivi sia economici che socio-culturali”.

All’avanguardia gli strumenti, le terapie e l’approccio utilizzati dall’attuale Dermatologia federiciana: telediagnosi, target therapies, terapie geniche e staminali, farmacologia personalizzata, gestione integrata multidisciplinare del paziente in ambulatori altamente innovativi. Importantissimi i numeri dell’attività svolta: 35mila visite annue, di cui 15mila di screening, mille per allergologia con oltre 500 ricoveri, 3mila per psoriasi, 2mila per malattie sessuali, micologia e parassitologia con relative analisi di laboratorio, mille visite pediatriche e circa 8mila asportazioni di cui 200 per melanomi maligni e circa 2000 per nonmelanoma skin cancer presso l’ambulatorio specializzato diretto dal Prof. Massimiliano Scalvenzi, oltre all'attività dell'ambulatorio che si occupa di contrastare gli effetti negativi sulla cute delle terapie oncologiche.

Potrebbe interessarti

  • Stanchezza e ritenzione idrica: con quali alimenti si combattono

  • Dieta: 7 alimenti che credi facciano dimagrire e invece fanno ingrassare

  • Avere un bambino: gli alimenti che aiutano

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento