Nelle strade della movida arrivano sei mediAttori per convincere i giovani a non drogarsi e bere alcol

Nei luoghi della movida, partendo da Monteoliveto, da venerdì 27 settembre, 6 artisti di strada con un compito molto particolare

Si chiamano “mediAttori”, sono 6, tutti under 40 e con esperienze nella recitazione e nell’arte di stradae a partire da venerdì 27 settembre, per circa due ore, saranno nei luoghi più affollati della movida partenopea, iniziando da Piazza Monteoliveto, con un compito molto particolare: aiutare i giovani a comprendere i rischi collegati all’uso di sostanze psicoattive.

Con il regista della Compagnia Teatrale “Magnifico Visbaal Teatro”,  i Mediattori affiancheranno gli operatori del servizio Hybrid - diretto da Chiara Cicala - del Dipartimento Dipendenze della ASL Napoli 1 Centro.

Con performance e gag i MediAttori apriranno spazi di confronto con i giovani che animanno la notte partenopea,  evidenziando i diversi rischi collegati all’uso di sostanze psicoattive. In pratica, attraverso un modo di comunicare decisamente nuovo e suggestivo, punteranno  diffondere buone pratiche, migliorare la vivibilità degli spazi urbani, favorire il benessere generale e, soprattutto, tutelare la salute dei giovani.

L'iniziativa, denominata “Notti Sicure e di Qualità” è realizzata grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Campania e va ad arricchire gli strumenti operativi del Dipartimento Dipendenze della ASL Napoli 1 Centro diretto da Stefano Vecchio, attivo da tempo con nuovi linguaggi e nuove modalità di comunicazione, nel campo della prevenzione e informazione

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

Torna su
NapoliToday è in caricamento