Diagnosi e terapie della Sindrome di Down: a Napoli esperti a congresso. L'incontro aperto anche a studenti e familiari

A Napoli il 3° Congresso Nazionale sulla Sindrome di Down

Sindrome di Down: esperti di diversi campi medici si riuniranno a Napoli per esaminare e discutere le più recenti novità cliniche, dalla diagnosi prenatale ai farmaci e nutraceutici.  L'appuntamento è per il 18 e 19 ottobre prossimi, presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II.  

Gratuito ed aperto ad una vasta platea che comprende, oltre a medici e ricercatori, anche i parenti delle persone con sindrome di Down, l'incontro è organizzato dal Dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche, impegnato da diverso tempo nello studio dei meccanismi molecolari attraverso cui la trisomia del cromosoma 21 causa i segni clinici della sindrome.

Il primo giorno di lavori sarà dedicatoa all'esame degli strumenti per la diagnosi precoce della sindrome e degli screening non invasivi nel primo trimestre di gravidanza, tra cui la cosiddetta NIPT,  cioè l'analisi del DNA fetale libero nel sangue materno.

Ampio spazio sarà poi dedicato ai problemi connessi alla sindrome di Down nelle persone adulte e ai protocolli terapeutici, con focus sui farmaci disponibili e i nutraceutici in grado di contrastare la disfunzione mitocondriale che è presente nelle cellule delle persone con la sindrome. Le aspettative dei pazienti e dei loro familiari saranno quindi messe a confronto con le difficoltà e i problemi della comunità scientifica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento