Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

Il suo morso non provoca immediatamente dolore, ma è molto velenoso e può causare problemi seri. Cosa sapere su questo minuscolo insetto e come difendersi

Anche a Napoli è allarme dopo il ricovero della ragazza di Collecchio, punta da un ragno violino mentre prendeva il sole. Sono in molti, infatti, nella nostra città a credere di aver visto  un esemplare di Loxosceles rufescens (questo il nome scientifico).

L'identikit del ragno violino: chiamato violino per la caratteristica macchia che ne riproduce la forma sul corpo, il ragno violino è un insetto di piccole dimensioni (tra 7 e 10 millimetri) di colore tra il marrone e il giallognolo. La stagione ideale per incontrarlo è, appunto, l'estate. Normalmente vive in luoghi chiusi e appartati, come solai e cantine. In casa può nascondersi in piccole crepe del muro o del pavimento, dietro ai battiscopa, sotto a mobili o scatoloni, tra gli indumenti o la biancheria (lenzuola, asciugamani etc) oppure all'interno delle scarpe.

Il ragno violino non è un insetto aggressivo:punge solo per difesa, quando si sente minacciato, come potrebbe accadere se infiliamo la scarpa o indossiamo la maglia in cui è nascosto.

Il suo morso è molto velenoso ma indolore, per questo è difficile accorgersene tempestivamente: i primi sintomi compaiono solamente dopo qualche ora o addirittura entro due giorni dalla puntura.

Morso del ragno violino: i sintomi: tra i possibili sintomi del morso di un ragno violino ci sono irritazione, arrossamento, gonfiore, comparsa di eritemi, bruciore e formicolio, prurito, dolore di tipo urente, gonfiore e arrossamento, prurito, bruciore e formicolio, diminuzione della sensibilità nell'area colpita, febbre alta, nausea e vomito, brividi, mialgia e artralgia, mal di testa, emolisi (urine con tracce di sangue) e trombocitopenia (sanguinamento cutaneo con macchie rossastre sulla pelle). In caso di sintomi particolarmente forti o se si riscontrano emolisi e trombocitopenia è necessario recarsi senza esitazioni in ospedale per le cure del caso (farmaci analgesici, corticosteroidi, antistaminici, trattamento chirurgico per rimuovere l'area necrotica, etc.).

Ragno violino - Cosa fare in caso di morso: se ci accorgiamo di essere stati punti da un ragno violino è necessario

  • lavare la ferita con acqua e sapone
  • non applicare disinfettanti aggressivi
  • comprimere l'area morsa e, se sono coinvolti arti, mantenerli sollevati
  • evitare di incidere sul sito dove è presente il morso
  • prestare attenzione alla comparsa di quasiasi altro sintomo

se i sintomi persistono, consultare un medico

Ragno violino - come evitarne il morso: evitare di essere punti dal ragno violino, come da qualsiasi altro insetto strisciante è semplice, facendo un po' di attenzione e ricordando di

  • indossare scarpe chiuse, pantaloni lunghi, maglie a manica lunga e guanti se si deve rovistare in soffitta o in cantina,
  • utilizzare guanti gommati per riordinare la biancheria di casa se l'operazione non viene effettuata da tempo e si decide di procedere nel periodo estivo
  • non rimuovere ragnatele a mani nude

Il consiglio in più  non uccidere i ragni: sono amici importantissimi per l'uomo e l'ambiente. Sarà sufficiente sloggiarli aiutandosi con scopa e paletta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Allerta meteo e scuole chiuse: le ragioni e le possibili soluzioni

  • Cinzia Paglini è tornata a casa: lieto fine per l'artista napoletana

  • Allerta meteo per forte vento, scuole chiuse a Napoli il 12 novembre

  • Maltempo, via Imbriani chiusa: crolla un cornicione

Torna su
NapoliToday è in caricamento