Aggressioni a personale sanitario, in arrivo le telecamere sulle ambulanze

L'inziativa dell'ASL Napoli 1 per arginare le aggressioni a medici e personale sanitario

"Ancora una volta ci troviamo a commentare inqualificabili episodi di violenza ai danni di donne e di uomini che lavorano per garantire la salute dei cittadini. A questi operatori sanitari va tutta la mia solidarietà. Nell’ultimo anno abbiamo messo in campo moltissime azioni volte ad arginare il fenomeno della violenza nei pronto soccorso e nei presidi ospedalieri". Ad affermarlo in un comunicato è Ciro Verdoliva, direttore dell'ASL Napoli 1 Centro, dopo gli ultimi episodi avvenuti in città. 

"Chiaramente c’è ancora da fare e siamo pronti a concretizzare ulteriori azioni deterrenti come, ad esempio, le telecamere sulle ambulanze per le quali è già stato disposto l’affidamento nel dicembre 2019 e la prima installazione è prevista entro il prossimo 15 gennaio. È bene però anche ribadire che questi delinquenti che si macchiano di gesti inqualificabili non rappresentano Napoli e i suoi cittadini", ha concluso Verdoliva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento