Quando è indispensabile lavarsi le mani

Ci sono 8 situazioni in cui lavarsi le mani è assolutamente necessario. Ecco quali

Una recente indagine della Royal Society for Public Health britannica rivela che una persona su quattro non dà sufficiente importanza alla pulizia delle mani. Il 23% delle 2mila persone intervistate, poi, si è detto convinto che non far lavare le mani ai bambini contribuisca a rafforzare il loro sistema immunitario. E' vero invece esattamente il contrario: il 15-30% delle infezioni, sia virali che batteriche, potrebbe infatti essere evitato con la semplice igiene delle mani che costituiscono un eccellente veicolo di trasmissione di malattie perché portate spesso a contatto con la bocca o con gli occhi.

Ecco quando è assolutamente necessario lavare le mani:

  1. prima di maneggiare cibo
  2. dopo aver portato fuori la spazzatura
  3. dopo aver assistito familiari affetti da infezioni
  4. dopo aver aver curato/toccato un animale domestico
  5. dopo essere stati in bagno
  6. dopo aver starnutito/soffiato il naso
  7. dopo aver toccato terreno, piante, fiori
  8. dopo aver maneggiato strofinacci e spugne sporche (che andrebbero igienizzati dopo l'uso e cambiati spesso).  

Secondo gli esperti, per lavarsi correttamente le mani è necessario tenerle sotto il getto dell'acqua per non meno di 20 secondi sfregandole, dopo averle insaponate bene per almeno 20 secondi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Riso e verza: la vera ricetta napoletana

  • Allerta meteo prorogata fino alle 14 di domani: l'avviso della Protezione civile

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento