Depilazione fai-da-te: i metodi e i prodotti migliori

Depilazione o epilazione? Contro i peli superflui scopri il metodo e i prodotti adatti a te

Anche se il tempo continua a fare le bizze, a Napoli ormai è tempo di mare, spiaggia e sole. Prima di esporsi, però, è meglio liberarsi dei peli superflui. Esiste un metodo ideale per chi vuole depilarsi da sé senza andare dall’estetista? E come scegliere tra rasoi, cerette, creme depilatorie, epilatori elettrici e device hi-tech? Ecco una guida per individuare il metodo di depilazione e i prodotti perfetti.

Innanzitutto bisogna dire che la depilazione ideale è decisamente personale. Per scegliere, i fattori principali da considerare sono quattro: condizioni della pelle, preferenze personali, durata e qualità che si richiedono alla depilazione. In caso di cute sensibile, ad esempio, cerette ed epilatori elettrici espongono maggiormente a fastidiose follicoliti (infiammazioni batteriche del follicolo pilifero). Se si soffre di vene varicose, invece, è sicuramente da evitare la ceretta a caldo. Gli home device a luce pulsata non sono indicati in caso di pelle abbronzata. Vediamo allora i pro e i contro dei metodi più diffusi.

rasoio-2

Rasoio: un mito da sfatare 

Precisiamo subito che non è assolutamente vero che i peli tagliati con il rasoio ricrescono più forti. Questo metodo, però, non interviene sulla radice e quindi la ricrescita è quasi immediata.

Passare il rasoio è una pratica indolore (se si riescono ad evitare graffi e taglietti!) semplice e velocissima; purtroppo però tende a irritare la pelle. Per evitare arrossamenti, la lama del rasoio deve essere sempre nuova. Prima di procedere, sulla pelle va applicata una schiuma apposita o un latte emolliente. Diversamente, l’operazione si può fare sotto la doccia, mentre scorre acqua calda che apre i pori e facilita il passaggio della lama. Consigliabile inoltre qualche ora prima, uno scrub leggerissimo in modo da eliminare le cellule morte e facilitare il passaggio del rasoio.

  • Pro: economico, perfetto per il last minute e in caso di abbronzatura
  • Contro: alto rischio di irritazioni e arrossamenti, secchezza cutanea, screpolature, ricrescita quasi immediata.

Questo rasoio Gillette Venus è l’ideale anche per chi non è molto pratico: la tecnologia flexiball lo rende comodo e maneggevole, ha cinque lame e scorre facilmente grazie alla presenza del siero Moistureglide che si attiva con l'acqua.

Per maggiori informazioni clicca qui!

Crema depilatoria

La crema è rapida, indolore e poco costosa: basta spalmarla sulla zona da depilare e rimuoverla dopo qualche minuto, secondo le indicazioni del produttore. La depilazione eseguita con la crema è più duratura rispetto a quella con il rasoio: non intacca la radice del pelo, ma è comunque più profonda.

La crema depilatoria sfrutta l’azione dell’acido tioglicolico per rompere i legami chimici della cheratina del pelo: essendo composta da sostanze chimiche può causare irritazioni in caso di cute sensibile, fino a generare vere e proprie ustioni se lasciata agire per un periodo di tempo superiore a quello indicato. Dopo la depilazione è necessario lavare bene la pelle con un detergente a pH acido, risciacquando abbondantemente e idratando con una lozione lenitiva a pH neutro o leggermente acido.

  • Pro: perfetta in caso di capillari fragili, vene varicose o per chi non sa usare il rasoio, economica
  • Contro: ricrescita rapida, presenza di prodotti chimici.

La crema depilatoria Depilzero è ideale per le pelli più sensibili: con proteine e olio di Jojoba, è indicata anche per le zone intime, grazie alla sua azione protettiva ed idratante.

Per maggiori informazioni clicca qui!

ceretta-4

Ceretta

È un metodo di epilazione: tra i più efficaci nella lotta contro i peli superflui, comporta l'asportazione del pelo fino al bulbo. Anche se doloroso e potenzialmente irritante, è tra i più duraturi: dalle due fino alle quattro settimane! Due le modalità:

1. Ceretta a caldo Nella ceretta a caldo la resina viene fusa nell’apposito scaldacera e applicata sulla pelle

In entrambi i casi, sarà necessario utilizzare le apposite strisce per gli strappi e un olio post depilazione per rimuovere i residui di cera e idratare e lenire la pelle.

La cera a caldo strappa i peli dalla radice, ed è perfetta per imprigionare anche quelli più corti. Il calore inoltre facilita l’apertura dei pori e dunque i peli vengono via più facilmente. A causa del calore e del trauma dello strappo nei soggetti predisposti potrebbe però accentuare e velocizzare la rottura dei capillari e le vene varicose. Un’attenzione particolare, inoltre, deve essere prestata alla temperatura, per evitare il rischio di scottature.

Per alleviare irritazioni e arrossamenti dopo una cera a caldo, sono perfetti l’ossido di zinco come antinfiammatorio e il biossido di titanio che aiuta a disperdere il calore.

2. Ceretta a freddo La comodità della cera a freddo è senza dubbio la sua velocità. Le strisce per l’epilazione sono infatti già pronte e dovranno solo essere leggermente riscaldate, strofinandole tra le mani. Vanno rimosse con uno strappo secco, deciso e contro pelo. Non essendoci calore, che dilata i pori e facilita la fuoriuscita del pelo, potrebbe essere necessario ripetere gli strappi più volte, però non c’è rischio di scottature

  • Pro: ideale in caso di peluria folta e spessa, indebolisce il pelo, super durata
  • Contro: dolorosa. Per la ceretta successiva si dovrà aspettare che il pelo superi i 5 mm di lunghezza.

Se vuoi optare per la ceretta a freddo ti consiglio questo kit della Veet: include tre confezioni da 16 strisce ognuna, sia per il corpo che per le gambe, e offre ottimi risultati sin dal primo utilizzo, anche per chi non ha mai provato le strisce depilatorie. Le strisce sono arricchite con olio di mandorle e profumo di fiordaliso, noti per il loro effetto idratante ed emolliente, e particolarmente indicate per chi ha la pelle sensibile e delicata.

Per maggiori informazioni clicca qui!

Epilatore elettrico

L’epilatore elettrico , è un dispositivo elettronico, alimentato a corrente o batteria, che, grazie a dischetti o molle rotanti presenti sulla testina, strappa il pelo alla radice. L’acquisto iniziale è relativamente costoso, ma viene ammortizzato nel tempo. Di facile utilizzo domestico, garantisce un ottimo e duraturo risultato. È un metodo abbastanza doloroso, e può comportare follicolite e peli incarniti: per prevenire ottimo uno scrub, qualche ora prima dell’epilazione, o il body brushing, utile anche contro la cellulite.

  • Pro: risultati più duraturi di creme e rasoi, rimuove anche i peli più corti, non stressa la pelle ed è adatto anche a chi soffre di rottura di capillari e vene varicose
  • Contro: piuttosto doloroso, costo iniziale elevato, frequenti rischi di crescita di peli sottocute, non indicato per le zone linfonodali, come inguine e ascelle.

Questo epilatore elettrico è il più scelto: il Braun 9 Wet&Dry è un silk-épil senza fili, veloce, che non irrita la pelle. Viene venduto con 6 accessori extra, tra cui una testina specifica per le aree più delicate ed una per le zone più piccole, come il viso. Grazie alla testina radente e al cappuccio regolatore si trasforma inoltre, a tutti gli effetti, in un rasoio elettrico , consentendo di accorciare i peli senza strapparli.

Per maggiori informazioni clicca qui!

Luce pulsata

L’epilazione definitiva a luce pulsata è una novità che sta riscuotendo grande successo . Utilizzata anche per curare diversi problemi dermatologici, è costituita da un fascio di luce che, se puntato sul bulbo pilifero, aiuta l’eliminazione del pelo con una riduzione della crescita dell’80%, senza danni ai tessuti circostanti. Particolarmente indicata per chi ha peli scuri e pelle molto chiara, è da evitare in caso di pelle già abbronzata. Gli epilatori a luce pulsata per uso domestico sono meno potenti degli apparecchi usati negli istituti professionali, per cui i risultati sono generalmente più lenti: in media, sono necessari dai quattro ai sei trattamenti, effettuati a distanza di due settimane. È indolore ma non priva di rischi. Se decidi per il fai-da-te segui sempre queste regole:

  1. - Copri sempre i nei, esistono matite dermografiche apposite;
  2. - Proteggi la pelle dal sole nel periodo precedente all’epilazione e in quello successivo;
  3. - Evita zone con cicatrici o dove la cute è lesa;
  4. - Fai attenzione alle scottature.

Se vuoi provare anche tu la luce pulsata, ti consiglio l’epilatore Bellissima Zero di Imetec. Grazie alla tecnologia hpl plus, questo epilatore sfrutta la combinazione di due energie, quella luminosa e quella acustica, andando a incidere sui bulbi piliferi in maniera più potente ed efficace. Grazie al sensore per il colore della pelle questo epilatore, inoltre, emetterà i suoi impulsi solo dopo aver rilevato se la carnagione è adatta al tipo di trattamento. Potrai poi scegliere tra un’emissione continua o a singolo impulso, a seconda delle necessità.

Per maggiori informazioni clicca qui!

model-2288068_1280-3

Metodi di epilazione alternativi: il filo arabo

Per chi ama sperimentare, il filo arabo può essere la soluzione perfetta. In realtà l’epilazione mediante il filo è una tecnica indiana molto antica, consigliata per le zone più delicate del corpo, poco invasiva ed estremamente precisa: si arrotola tra le dita, in una specie di spirale, un sottile filo di cotone e, trattenendolo con la bocca o con le dita, si passa sulla zona da depilare con movimenti rapidi e precisi. In questo modo si agisce direttamente alla base del pelo, catturandolo e strappandolo alla radice. L’epilazione con il filo orientale non ha nessuna controindicazione, in quanto l’estrazione del pelo avviene in modo naturale, e non irrita la pelle: al contrario, anzi, l’azione del filo di cotone attiva la microcircolazione. Indebolisce il pelo, rallentandone la ricrescita ed agisce anche sulla peluria meno visibile. Se anche tu vuoi provare questa tecnica alternativa, ti consiglio il filo di cotone organico Vanity: un filo di cotone made in India, con trattamento anti-batterico, extra morbido, resistente e delicato sulla pelle.

Per maggiori informazioni clicca qui!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Pioggia e temporali su Napoli e Campania: allerta meteo "gialla"

  • Maltempo su Napoli e provincia: scuole chiuse mercoledì 6 novembre

  • Mammografia e pap-test gratuiti e senza impegnativa a Napoli: ecco dove

  • Allerta meteo, scuole e parchi aperti a Napoli nella giornata di giovedì

  • Venerato: "In caso di dimissioni di Ancelotti i nomi in ballo sarebbero tre"

Torna su
NapoliToday è in caricamento