Come svegliarsi con capelli perfettamente in piega, come dopo il parrucchiere

Dalla federa di seta al foulard, i trucchi per svegliarsi con la "testa a posto"

Anche se si hanno capelli ricci e ribelli, con un pizzico di strategia e poche accortenze svegliarsi con i capelli perfetti e in ordine non è impossibile. Ecco come 

I trucchi salva piega

1. Utilizza una federa di seta

Per evitare l' "effetto strega" al mattino, la prima cosa da fare è usare una federa di seta durante la notte: la particolare fibra della seta, infatti, riduce l'attrito evitando che i capelli si annodino o spezzino e contribuendo a mantenere intatta la piega.

2. Sfrutta le ore di riposo per curare i capelli

Prima di andare a letto, metti una maschera specifica, da lasciar agire per tutta la durata del riposo: regalerà brillantezza e salute alla tua chioma.

3. Scegli un pettine a denti larghi

Per evitare capelli crespi e scompigliati, al risveglio, metti qualche goccia di olio di Argan sulle punte e poi pettinati con un pettine in legno dai denti larghi, o una spazzola con setole miste: ricorda di iniziare a pettinare sempre dalle punte, poi da metà lunghezza e infine dalla testa: in questo modo l'operazione non solo sarà più rapida e semplice, ma eviterai di spezzare i capelli . 

4. I cari vecchi bigodini

Se non odi i bigodini e non ti dispiace andare a dormire come una "perfect housewive" anni '50 del secolo scorso,  metti quelli in spugna, morbidissimi, che non disturberanno il sonno e regaleranno onde perfette: dividi i capelli in ciocche di modeste dimensioni, avvolgile attorno ai bigodini e vai a letto. Al risveglio li toglierai in un lampo e una semplice spazzolata darà il tocco finale.

5. In casi estremi: vai con lo shampoo secco

Per dare una ravvivata a capelli piatti, senza forma, agisci sulle radici con uno shampoo secco: opta per uno spray volumizzante spruzzato alla base dei capelli, da utilizzare quando sono asciutti, per ottenere più volume e pienezza.

Le acconciature migliori da fare prima di andare a dormire

1. Chignon, per onde morbidi e naturali

Per svegliarti con delle beach waves morbide e grandi, dopo aver lavato i capelli, tamponali con un asciugamani ed elimina l'acqua in eccesso con il phon. Attorciglia le lunghezze dei capelli, ancora umidi, su se stesse, arrotolale e fissale in uno chignon alto, con un elastico morbido di spugna, che non darà alcun fastidio durante la notte: al risveglio smonta lo chignon, muovi i capelli con le dita et voilà!

2. Capelli lunghi? Serve un foulard

Se hai i capelli molto lunghi, per ottenere onde definite e capelli mossi senza ricorrere al ferro o alla  piastra, provare il metodo bandana. Piega a metà un foulard molto lungo, intreccia le ciocche dei tuoi capelli intorno al foulard fissandole man mano con delle forcine: ti ritroverai onde perfette e definite, da muovere solo leggermente con la punta delle dita, per effetto più naturale.

3. Trecce e treccine per un effetto beach waves naturale

La treccia è l'acconciatura ideale per ottenere delle beach waves morbide e naturali: se preferisci ottenere le onde solo sulle punte opta per un'unica treccia nella versione classica, mentre se desideri che il mosso parta più in alto, scegli una French braid. Allo stesso modo, a seconda dell’intensità delle beach waves che vuoi ottenere, scegli di realizzare una sola treccia centrale, due trecce laterali per un effetto medio, o 4 o più treccine per un effetto ancora più mosso, quasi frisée. La mattina, sciogli le trecce e, a testa in giù, muovi i capelli con le dita "a rastrello" per regolare il volume dei capelli. Ricorda poi di legare le trecce con elastici di spugna invece che di gomma, per evitare di spezzare o segnare i capelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento