Rughe? Pelle grassa? Stanchezza? Mangia le ciliegie

Oltre ad essere buonissime le ciliegie fanno benissimo. E a Napoli, fino a domenica 9 giugno, si possono acquistare dalla Coldiretti quelle a km 0

Bellissime con la loro buccia rossa e lucida,  fresche, succose, le ciliegie sono il frutto dell'estate per eccellenza, da mangiare al naturale o preparare in tanti modi diversi: salse, confetture, sorbetti, torte e gelati. 

A Napoli, fino a domenica 9 giugno, in Piazza Dante ci sono gli stands della Coldiretti che per il "Cerasa Fest" offrono in vendita le migliori varietà di ciliegie della nostra regione. 

Proprietà e calorie: le ciliegie contengono 38 calorie ogni 100 grammi. Il consiglio è quindi di mangiarle senza eccedere. La presenza di vitamina A, B e C e di sali minerali come ferro, calcio, magnesio e potassio, oltre che di oligoelementi come rame e zinco, le rende particolarmente energetiche. Sono dunque l'ideale in caso di spossatezza, stanchezza, debolezza.

I benefici delle ciliegie per la salute

Le ciliegie hanno innumerevoli proprietà importanti per il nostro benessere. Innanzitutto, come abbiamo detto, contengono tantissime vitamine - in particolare  A e C -  che servono a proteggere la vista e contribuiscono al buon funzionamento delle difese immunitarie. Contengono inoltre acido folico, calcio, potassio, magnesio e fosforo, sostanze importanti per la lotta ai radicali liberi, e un buon quantitativo di flavonoidi, che combattono i livelli di colesterolo nel sangue. Grazie alla presenza di acido malico, stimolano poi l’attività del fegato. La presenza di levulosio le rende ideali per chi soffre di glicemia alta o diabete.Gli antiossidanti che contengono le rendono ottime per contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento della pelle, e sono molto efficaci per depurare l’intestino grazie alle loro  proprietà diuretiche e leggermente lassative.

Per la bellezza  Le ciliegie sono alleate perfette della  bellezza: grazie alla presenza di caroteni e sali minerali,  stimolano le difese naturali dell'epidermide dal sole e favoriscono una tintarella naturale e omogenea. La loro polpa inoltre è un ottimo rivitalizzante per la pelle del viso, soprattutto se irritata.

Pelle grassa? ecco una perfetta maschera per te Se hai la pelle grassa, prova questa maschera fai da te: prendi due manciate  di ciliegie, togli il nocciolo, schiaccia la polpa fino a creare una poltiglia densa e poi applicala su viso e collo. Lascia agire 10 minuti e sciacqua con acqua fredda.

Conservare le ciliegie 

dopo acquistate, le ciliegie vanno consumate nel giro di pochi giorni, perché si tratta di un frutto raccolto al momento della piena maturazione.

Come conservarle Il periodo di raccolta delle ciliegie è tra maggio e giugno, e coincide con l’esplosione della primavera e l’arrivo dell’estate. Attenzione a non acquistarle acerbe: a differenza degli altri frutti, non maturano dopo il raccolto.

Vanno conservate in un luogo fresco e lontano dall’umidità, altrimenti il caldo le farà marcire: l’ideale è riporle in cantina o in frigorifero e tenerle in un sacchetto di carta (mai di plastica!).

Ciliegie e gravidanza: nessun problema! E' necessario solo assicurarsi della provenienza e - ovviamente - lavarle bene.

Il consiglio in più: con i peduncoli delle ciliegie è possibile realizzare decotti e tisane utili per purificare i reni e calmare la cistite. Basterà preparare un infuso facendo bollire una manciata di peduncoli spezzati di ciliegio selvatico in un litro d’acqua per 10 minuti. Filtra il tutto e bevine due tazze al giorno lontano dai pasti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

  • "Non voglio andare al Loreto Mare, portatemi al Cardarelli": paziente prende a testate l'autista del 118

Torna su
NapoliToday è in caricamento