Volontari ripuliscono il giardino dell'Archivio di Stato

I volontari dell’Associazione Premio GreenCare Aps, che ha ideato e coordinato l’iniziativa, con I Pollici Verdi di Scampia e Retake Napoli hanno pulito il giardino degli aranci

Questa mattina un gruppo di cittadini ha svolto un’azione di cura del Giardino degli Aranci, uno dei luoghi simbolo dell’Archivio di Stato di Napoli. I volontari dell’Associazione Premio GreenCare Aps, che ha ideato e coordinato l’iniziativa, con I Pollici Verdi di Scampia e Retake Napoli, hanno ripulito il giardino, rendendolo nuovamente fruibile. Fondamentale è stato il contributo degli agronomi di Euphorbia, che si sono presi cura degli alberi, in prevalenza agrumi – aranci, mandarini e limoni – ma anche di un lauro, un nespolo ed un fico. 

Si è trattato della prima iniziativa prevista dalla partnership tra Archivio di Stato di Napoli e Premio GreenCare, che si sono posti l’obiettivo di recuperare le aree verdi del complesso monumentale e ristabilire il dialogo tra questo “verde perduto”, il complesso monumentale e la città. Il progetto prevede poi il recupero di altri quattro chiostri. 

“Abbiamo “affrontato” il verde di un giardino storico spettacolare - ha spiegato Benedetta de Falco, presidente di Premio GreenCare -. Si tratta del quarto appuntamento di azione di cura partecipata del verde messo in campo dalla nostra Associazione: dopo la Villa Comunale, il Parco Virgiliano e piazzale Tecchio. Fare rete al servizio delle aree verdi della nostra città è l’espressione massima del senso civico”.

La direttrice dell’Archivio di Stato, Candida Carrino, ha affermato: “Il Giardino degli Aranci è fruibile a studiosi e dipendenti: averlo a disposizione così bello e pulito renderà la pausa dallo studio ancor più confortevole. È una soltanto una delle zone verdi dell’Archivio di Stato: con GreenCare abbiamo attivato anche un percorso di recupero che passa attraverso lo studio di antichi documenti di varietà botaniche che erano nei nostri chiostri, in modo da rimetterle a dimora per ricreare un luogo leggendario”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presente un folto gruppo di giovani di Retake, accompagnati da Elisa Novi Chavarria che ha spiegato: “Da studiosa e fruitrice dei servizi dell’Archivio di Stato, oggi sono impegnata nell’attività di volontariato della nostra associazione in favore di un luogo a me caro e prezioso. Siamo felici di poter fare qualcosa per la nostra città anche qui”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

Torna su
NapoliToday è in caricamento