Costa sulla Terra dei fuochi: “L'incidenza dei tumori mi preoccupa”

Il ministro ha partecipato all'incontro negli uffici della procura di Napoli Nord

Foto Ansa

Sono Giugliano e Caivano le due città considerate a più alto rischio per l'incidenza di tumori nella provincia a nord di Napoli. Ha espresso tutta la sua preoccupazione a riguardo il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa che ha presenziato all'incontro nella procura di Napoli Nord che lavora proprio nell'area maggiormente a rischio. L'incidenza dei tumori nella zona tiene col fiato sospeso il ministero che ha lanciato delle iniziative per provare a bloccare i roghi tossici.

Le parole di Costa 

“In queste zone lo Stato dovrà dare una risposta decisa, anche inviando parte dei militari, circa 200, mandati negli ultimi giorni in Campania”. L'obiettivo di Costa è anche quello di togliere “il carburante da terra, ovvero rimuovere i rifiuti dalle strade. Lo faremo in collaborazione con la Regione, ma ci servirà anche il contributo dei cittadini e dei sindaci. Questa operazione verrà fatta quanto prima, così permetteremo alle persone di dormire con le finestre aperte e per settembre non ci ritroveremo punto e a capo” ha concluso Costa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per aggiornamenti CASERTANEWS

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento